Nello zaino avvelenato il fratello di Kim Jong-un è stato l’antidoto

Ha avvelenato all’aeroporto di Kuala lumpur, il fratello del leader nordcoreano Kim Jong-un, Kim Jong-Nam nello zaino sono stati fiala di antidoto. Questo scrive malese edizione di The Star con riferimento al doppiato in tribunale i dati.

Gli esperti hanno scoperto che l’uomo aveva con sé 12 dosi di atropina – antidoto per l’avvelenamento da nicotinico e anticolinesterasici avanzate sostanze. Può essere utilizzato come primo aiuto dall’azione organofosforici composti – sarin, soman, chlorophos, malathion e veleno VX, che è stato ucciso Noi.

In tribunale non ha spiegato perché l’uomo portava con sé l’atropina e dove l’ha preso.

Kim Jong-nam è stato ucciso il 13 febbraio a Kuala Lumpur. Secondo testimoni oculari del delitto, sulla testa della vittima e gettò un panno imbevuto di liquido. Kim Jong-nam si è rivolto ai medici, ma poco dopo è morto.

Uno dei detenuti, — indonesiana City Aisha, ha detto che ha pagato per lei «scherzo» di un uomo.

Sul banco degli imputati, oltre Aisha, una cittadina del Vietnam Зоан Thi Huong.

VX è stato progettato nel 1955 in gran Bretagna. Inizialmente era previsto di utilizzare come antiparassitario, ma a causa di estremamente elevata tossicità non potevano utilizzare in agricoltura.

La sostanza ha un forte nervino azione ed è considerato il più tossico dei sintetizzati artificialmente.

VX annoverato tra le nazioni unite ad armi chimiche di distruzione di massa. Lo stock ha un numero limitato di paesi, tra i quali la Siria, stati UNITI e Russia.

Kim Jong-nam era il figlio maggiore del defunto leader della Korea del Nord Kim Jong il e vissuto all’estero, non occupando dello stato di digiuno. Era nato a seguito di una relazione extraconiugale di Kim Jong-il con l’attrice sudcoreana d’origine.




Nello zaino avvelenato il fratello di Kim Jong-un è stato l’antidoto 01.12.2017

0
Декабрь 1st, 2017 by