Netanyahu: Israele sarà sempre garantire la libertà di culto per gli ebrei, cristiani e musulmani

Il primo ministro Israeliano Benjamin Netanyahu ha ringraziato il presidente degli stati UNITI Donald Trump per la decisione sul riconoscimento di Gerusalemme come capitale di Israele. Lo afferma in un messaggio video Netanyahu, pubblicato sul canale YouTube IsraeliPM.

«Questo è un giorno storico. Siamo profondamente grati al presidente Trump per la sua coraggiosa e giusta la decisione di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele e di aprire qui l’ambasciata degli stati UNITI», ha detto Netanyahu.

Secondo il premier israeliano, la decisione di Washington è «un passo importante verso il mondo».

Netanyahu ha aggiunto che lo status quo dei luoghi sacri a Gerusalemme non cambia.

«Israele sarà sempre garantire la libertà di culto per gli ebrei, cristiani e musulmani», ha sottolineato.

Oggi Trump ha ufficialmente riconosciuto Gerusalemme capitale di Israele.

Israele occupa la parte orientale di Gerusalemme dopo la guerra del 1967 e ritiene tutta la città la sua capitale indivisa. La comunità internazionale non riconosce e insiste sul fatto che lo status di città deve essere definito nel corso di un palestinese-israeliano negoziati di pace. I palestinesi, a sua volta, vogliono dichiarare di Gerusalemme la capitale del suo stato.

La capitale amministrativa di Israele ora si trova a Tel Aviv, e l’autorità nazionale Palestinese ha sede nella città di Ramallah.

Il capo della Palestina, Mahmoud Abbas, nel 2014 ha proposto di fare per Gerusalemme totale capitale di due stati.

Ancora come candidato alla presidenza degli stati UNITI, Trump ha promesso il primo ministro Benjamin Netanyahu in caso di vittoria alle elezioni di riconoscere Gerusalemme «indivisibile» la capitale di Israele.

Il 6 dicembre il presidente della Turchia Recep Erdogan ha avviato una riunione di emergenza dei leader dei paesi dell’Organizzazione per la cooperazione islamica a causa del riconoscimento di stati UNITI di Gerusalemme la capitale di Israele.




Netanyahu: Israele sarà sempre garantire la libertà di culto per gli ebrei, cristiani e musulmani 07.12.2017

0
Декабрь 7th, 2017 by