Омелян: Come solo un problema con la gestione di Boryspil sarà risolto, sarà possibile riprendere le trattative con Ryanair

Le trattative con la compagnia aerea Ryanair sarà possibile riprendere entro un mese, non appena sarà risolto il problema con la gestione dell’aeroporto di Boryspil. Lo ha detto il ministro delle infrastrutture dell’Ucraina Vladimir Омелян in onda su canale «112 Ucraina».

«Sono convinto che sia solo un problema con la gestione di Boryspil sarà risolto, questi negoziati è possibile ripristinare entro un mese e andare al risultato desiderato. Durante i negoziati Ryanair chiaramente notato che sono soprattutto interessati a due chiave, secondo loro, aeroporti è Leopoli e Kiev. Ecco perché noi non abbiamo un ampio campo di manovra per attirare altri aeroporti regionali. In realtà in tutto il paese due qualità di piste. Altre piste da ricostruire», – ha detto il ministro.

Secondo lui, con l’attuale direzione di Boryspil non ha senso riaprire i negoziati con la compagnia aerea.

«Al momento della nomina di qualità di leadership Boryspil non possiamo ancora una volta di rischiare e di impegnarsi in un negoziato, che ancora una volta saranno bloccati», – ha aggiunto Омелян.

A metà marzo 2017 direttore commerciale di Ryanair David O’Brian ha dichiarato che novak ha calcolato esigenze da ottobre 2017 eseguirà 15 voli a settimana da Kiev e 16 voli settimanali da Leopoli. Il costo di un volo in Europa, l’Ucraina doveva essere a partire da €20.

Il 5 luglio il direttore dell’aeroporto di Borispol Paolo Ryabikin ha detto che ha firmato un contratto con Ryanair, il testo dell’accordo inviato alla sede principale della compagnia aerea.

«Il contratto stipulato da tutti i servizi aeroportuali e i revisori esterni, che firmano in uscita tutti i documenti finanziari e contratti», ha sottolineato.

Tuttavia 7 luglio in Boryspil’, ha dichiarato che alcuni requisiti loukostera possono portare a perdite aeroporto di 2 miliardi di $ all’anno.

10 luglio Ryabikin ha detto che Ryanair ha presentato condizioni, che sono inutili per le imprese, e alcuni, secondo il direttore di aeroporto, in contrasto con la legislazione ucraina. Egli ha aggiunto che avrebbe ritirato la firma sotto il contratto, se Ryanair dovesse insistere sul loro esigenze.

10 luglio Ryanair ha riferito che annulla i voli in Ucraina a causa di inadempimento aeroporto Borispol di accordi raggiunti dalla compagnia con l’ucraino dal Ministero delle infrastrutture.

Омелян dichiarato che avvia il licenziamento guida Boryspil a causa di non firmare il contratto con Ryanair.

11 luglio, il primo ministro Vladimir Groysman ha tenuto una riunione speciale, durante il quale è stato deciso di riprendere le trattative con compagnie low-cost irlandese Ryanair.

Ryanair è la più grande in Europa novak ha calcolato esigenze, con sede a Dublino, l’irlanda. Ryanair è presente in 34 paesi e compie 1800 voli al giorno.




Омелян: Come solo un problema con la gestione di Boryspil sarà risolto, sarà possibile riprendere le trattative con Ryanair 11.07.2017

0
Июль 11th, 2017 by