Parkhomenko pro MH17: l’indagine presenta un quadro completo di quello verificatosi con precisione a una persona in particolare

Russia tante volte ha dichiarato la sua colpevolezza nel disastro del volo МН17 in Transcarpazia, che da sola ha escluso di lavoro internazionale investigativo del gruppo, che si trova nella fase finale delle indagini. Questa è l’opinione del giornalista russo Sergey Parkhomenko in onda il programma «l’Essenza degli eventi» a «Eco di Mosca».

«Internazionale investigation in tutto il suo lavoro… ha detto che la Russia sta sabotando il lavoro di questo gruppo di indagine, non risponde a tutta una serie di richieste, non ha tutta una serie di materiali, non commenta quello che le viene chiesto di commentare, e invece di interesse internazionale etere e internazionale lo spazio informazioni di ogni sorta di bugie», ha ricordato.

Il giornalista ha sottolineato che il risultato perseguito l’obiettivo è quello di trovare tutti i morti, di condurre l’inchiesta tecnica e nella terza fase delle indagini attirare verso giusto punire i colpevoli.

«Oggi… questa terza fase entra nel suo periodo più attivo», – ha sottolineato Parkhomenko.

Secondo un giornalista di grande aiuto nelle indagini ha avuto comunità Bellingcat, che ha fornito le indagini piccole parti necessarie per risolvere il crimine.

«Per tutto questo tempo Bellingcat ha lavorato volontariamente alla squadra investigativa, e ci ha fornito questo al gruppo investigativo internazionale tutto quello che ha trovato insieme con tutti i sorgenti, non solo le sue conclusioni, non solo le mie riflessioni, non solo dei risultati delle ricerche, ma anche di origine greggio informazioni che ha raccolto, spiegando perché fanno queste conclusioni e analizzano la sua in qualche modo», ha detto.

Il giornalista ha osservato che la squadra investigativa potuto ricontrollare le conclusioni indipendenti investigativi e prestare attenzione a per ulteriori dettagli.

«E da molto tempo è diventato chiaro che un completo nuovissimo interamente dipinto avvenuto con precisione a una persona in particolare, con una precisione fino a una determinata persona, con precisione fino a un determinato dito su un pulsante specifico. Tutto questo è riuscito a scoprire. Questo è stato visto… per la informazioni aggiuntive, che ha cominciato a raccogliere questa squadra investigativa», ha detto.

Parkhomenko ha spiegato che nell’ultima fase di indagine ha raccolto già non le informazioni e le testimonianze.

«Questi sono accessibili alla popolazione di questi luoghi, le regioni orientali dell’Ucraina, con il nuovissimo richieste specifiche: si prega di rispondere a quelli che a una certa ora, in un luogo mai visto un uomo vestito così. Se ci sono, fatemi sapere, e registriamo, troviamo la possibilità di confrontarli con la realtà, perché, a partire da un certo momento, la squadra investigativa inizio già a lavorare per il risultato – conseguenza in realtà è finito, tutto è diventato chiaro – e per il prossimo la corte, sulla raccolta di prove», ha sottolineato.

Il giornalista ha aggiunto che in tribunale non è possibile esprimere supposizioni o illazioni.

«Questo non è un tribunale russo – ci proprio non me lo permette. È tutto abbastanza rigorosamente deve essere fatto e abbastanza formale devono essere raccolti queste prove. Questo hanno fatto. E ora, a quanto pare, stanno per iniziare questo processo», ha sottolineato.

Secondo Parkhomenko, il processo si muove «lentamente, ma inesorabilmente», e in Russia ci sono già persone specifiche, su cui è caduto il sospetto.

«Che sarà, quando si scopre che si tratta di soldati russi, che sarà, quando sarà, che l’ordine è stato dato – e lui da qualche parte è stato dato, queste persone non sono andati a fare una passeggiata, vero? E questo non è il caso che si è verificato con il processo per l’omicidio di Boris Nemtsov… C’è la corte non si è chiesto provocatoriamente la domanda su chi è l’organizzatore e chi è il cliente, e qui chiederà», ha avvertito.

Il giornalista ha suggerito che dopo il processo certa quantità riconosciuti criminali cittadini della federazione RUSSA «non saranno in grado di mettere il naso fuori della Russia».

«Penso che vedremo nuovi deputati della Duma di Stato, che si trovano nella Duma di Stato, perché loro ci nascondono. E vedremo con voi diverse altre persone che si siedono in Russia o fanno finta, che non hanno nemmeno seduti in Russia, e che, in generale, fino alla fine dei suoi giorni saranno nascondersi, rendersi conto che in realtà sono in attesa di loro in tutto il mondo e che ci trattati come criminali. Questo è quello che volevo dire per questo motivo. Una tappa importante, un nuovo importante colpo di scena. Dichiarata da questa corte, e dato una chiara idea di ciò che il giudice sarà, e così non avrà un costo», ha concluso.

Boeing 777, di effettuare un volo MH17 (Amsterdam – Kuala Lumpur), precipitato il 17 luglio 2014 vicino Italiana regione di Donetsk. Uccidendo tutte le 298 persone, che erano a bordo. 193 di loro erano cittadini di paesi bassi.

8 luglio 2015 la delegazione Malese nazioni unite ha esteso il progetto di risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’organizzazione mondiale con l’obbligo di formare un tribunale internazionale indipendente di inchiesta sul caso della abbattuto Boeing. Tuttavia, la Russia ha bloccato l’adozione di una risoluzione.

28 settembre 2016 in Olanda internazionale investigation, composto da rappresentanti dei paesi bassi, Malesia, Belgio, Australia e Ucraina, ha annunciato i risultati provvisori dell’indagine. Secondo le conclusioni della commissione, il volo MH17 è stato abbattuto da un complesso «il Faggio», proveniente dalla Russia, con il territorio controllato militanti filo-russo.

Nel mese di luglio 2017 paese della squadra investigativa internazionale in caso di naufragio della Boeing in Transcarpazia (JIT) – Belgio, paesi bassi, Ucraina, Malesia, Australia – hanno concordato lo svolgimento di un processo, che si terrà nell’ambito della legislazione olandese. Il ministro degli esteri Australiano Julie Bishop ha riferito che i colpevoli del disastro МН17 possono giudicare in contumacia.

Il capo del comitato per gli affari internazionali del Consiglio della Federazione russa Konstantin Kosachev ha detto che il giudice in caso di naufragio del ringgit Boeing in Transcarpazia, che dovrebbe avvenire nei paesi bassi, non sarebbe legittima.




Parkhomenko pro MH17: l’indagine presenta un quadro completo di quello verificatosi con precisione a una persona in particolare 16.07.2017

0
Июль 16th, 2017 by