Penny: Destabilizzare le azioni della Russia in Ucraina è inaccettabile

Destabilizzare le azioni della Russia in Ucraina è inaccettabile, ha detto il vice-presidente degli stati UNITI Mike Pence, nel corso della sua visita in Estonia durante un incontro con i giornalisti, riferisce «la Voce dell’America».

Parlando adottata di recente al Congresso degli stati UNITI disegno di legge sulle nuove sanzioni nei confronti della federazione RUSSA e la posizione degli stati UNITI in materia di protezione dei loro orientale partner europei da parte della aggressione Pence ha detto:

«Il Presidente (Donald Trump. – «GORDON»), ha chiarito che destabilizzare le azioni della Russia, il suo sostegno criminali modalità, le sue azioni in Ucraina – tutto questo è inaccettabile. Il presidente ha chiarito che presto firmerà il disegno di legge sulle sanzioni, che ha preso il Congresso, per ovviare a questo. Allo stesso tempo, dimostrando chiaramente le nostre intenzioni, ci aspettiamo che il comportamento della Russia cambierà. Io e il presidente ci auguriamo che il comportamento del governo russo cambierà rispetto all’Ucraina, e in materia di sostegno criminali modalità di Iran e Corea del Nord».

Penny ha detto che gli stati UNITI intendono continuare a sostenere i paesi dell’europa orientale partner.

«Il mio messaggio ai paesi Baltici sarà lo stesso come il mio messaggio durante una visita in Georgia e Montenegro – i nostri alleati dell’europa orientale, siamo con voi su un lato per la libertà. È un grande onore essere al vostro fianco», ha sottolineato il vice-presidente.

30 luglio Centesimo è arrivato in visita a Tallinn, dove ha incontrato il primo ministro del paese Yuri Ратасом. E ‘ in programma anche un incontro con i presidenti di Estonia, Lettonia e Lituania.

Il 31 luglio, Pence recherà in visita in Georgia, dove visiterà la dottrina della NATO.

Un viaggio di lavoro Pence si concluderà il 2 agosto in Montenegro, dove parteciperà al vertice Della carta di Podgorica.

Si prevede che Pence dichiara la devozione degli stati UNITI relazioni con i Balcani Occidentali e la necessità di riforme politiche, scrive il quotidiano. Al vertice dovrebbero partecipare anche i dirigenti dell’Albania, Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Macedonia, Serbia, Slovenia e Croazia.




Penny: Destabilizzare le azioni della Russia in Ucraina è inaccettabile 31.07.2017

0
Июль 31st, 2017 by