Piontkovsky: Kennedy, a mio parere, è stato ucciso da un agente sovietico

Il futuro assassino del presidente degli stati UNITI John Kennedy, Lee Harvey Oswald, перебежавшему nel 1959 in Unione Sovietica per ragioni ideologiche, non potevano consentire di lasciare l’URSS, se non fosse stato un agente del Cremlino. Su questo ha scritto in una colonna per «Radio Libertà» russo saggista e politologo Andrea Piontkovsky.

«Con un grande sforzo di immaginazione posso immaginare che i nobili signori del KGB… fanno americano tutti i documenti necessari per la partenza nel paese principale di un potenziale nemico. Invece di emettere un lungo reclusione, per esempio, domestico atti di teppismo. O non salvare il ragazzo da un incidente stradale…. Ancora non stalin erano già i tempi, e liberale хрущевская disgelo… Durante la fucilazione di dimostrazione di lavoro in Novočerkassk nello stesso 1962 sono state uccise 26 persone e di altri sette, poi hanno tolto la vita con la sentenza della corte», ha sottolineato.

Allo stesso analista ha sottolineato che non può credere che la moglie di Oswald, «komsomolskaya pravda, atleta, studentessa заочницу, un editoriale di produzione» Marina Прусакову avrebbe rilasciato dall’URSS, solo perché suo marito deluso «in grandi ideali del socialismo».

«Nessuno di noi, popolo sovietico, che vivevano in unione SOVIETICA nel 1962, mai avrebbe creduto: moglie di Oswald potrebbe tranquillamente lasciare l’Unione Sovietica in un solo come – come reclutati gli agenti del cremlino di intelligence», – ha detto pubblicista.

Egli ha aggiunto che, non a caso in URSS avevano paura di impatto americano a razzo dopo l’assassinio del presidente degli stati UNITI, che si legge in declassificate parte di un agente dell’FBI.

«Il presidente Kennedy, a mio parere, è stato ucciso da un agente sovietico… Assassinio ha contribuito notevole negligenza dei dipendenti dei servizi segreti americani, microsoft per l’uso su cosciente o inconscio desiderio di non ostacolare l’eventuale reato. Queste circostanze, a quanto pare, erano chiari e indagare le circostanze del reato commissione Earl Warren, e la leadership politica. Ma il pubblico riconoscimento di questo fatto rimane ancora per le autorità degli stati UNITI politicamente inopportuno» – che Piontkovsky.

Alla fine di ottobre negli stati UNITI declassificati quasi 2,9 mila documenti d’archivio sull’omicidio di Kennedy, 3 novembre – ancora 676. Una parte dei documenti, che non ha permesso di aprire il presidente degli stati UNITI, Donald Trump, ha inviato al «re-sfoglia» e deve manifestarsi fino al 26 aprile 2018.

Kennedy è stato ferito mortalmente da un colpo alla testa il 22 novembre 1963 a Dallas (Texas). Una commissione speciale, расследовавшая reato, ha concluso che l’omicidio è stato commesso un criminale solitario di Lee Harvey Oswald. Tuttavia, la versione ufficiale è stata messa un sacco di americani in discussione.

L’ex marinaio Oswald vissuto in URSS da ottobre 1959 al giugno del 1962 e aveva programmato di ottenere sovietica, la cittadinanza e l’educazione. Tornato negli stati UNITI dopo il suo matrimonio con Marina Прусаковой e la nascita di una figlia di Giugno.

Oswald fu ucciso il 24 novembre 1963, durante la traduzione del dipartimento di polizia di Dallas nel carcere della contea. Il sospetto nell’uccisione di Kennedy ucciso il proprietario di un locale bar Jack Ruby.

Secondo i sondaggi, il 62% degli americani crede che l’assassinio di Kennedy è stato registrato, ha scritto il Washington Post.




Piontkovsky: Kennedy, a mio parere, è stato ucciso da un agente sovietico 10.11.2017

0
Ноябрь 10th, 2017 by