Poroshenko ha intenzione di tenere un referendum sull’adesione dell’Ucraina alla NATO

Il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha intenzione di trascorrere nel paese il referendum, che sarà presentato domanda di adesione alla NATO. Lo ha dichiarato in un’intervista pubblicazioni tedesca per il contenimento Funke, pubblicato giovedì, 2 febbraio, dal quotidiano Berliner Morgenpost, scrive DW.com.

Poroshenko ha espresso la «necessità» della NATO e ha detto che, se gli ucraini voteranno per l’ingresso del paese nell’alleanza, egli farà tutto il possibile per questo.

«4 anni fa, solo il 16 per cento degli abitanti hanno mantenuto l’adesione alla NATO. Ora questi il 54 per cento», ha detto il presidente dell’Ucraina.

Oltre a questo Poroshenko ha sottolineato che «orgoglioso» di essere il presidente di un paese in cui oltre il 70 per cento degli abitanti di sostenere l’unione Europea.

«In tempi di Brexit destra e populisti è impressionante», ha osservato.

Il leader ucraino ritiene che il suo paese è sulla strada giusta per soddisfare tutte le condizioni necessarie per l’adesione all’UE. Poroshenko ritiene che l’Europa «deve essere chiaro che con l’Ucraina sarà più sicuro, più affidabile e più felice».

Il capo dello stato ucraino ha espresso il parere che l’unione Europea deve combattere il populismo di destra, creando un contrasto di propaganda, che tra cui proviene dalla Russia. Egli ha suggerito che per l’UE sarebbe giusto passo di fondare, con la partecipazione di un certo numero di paesi canale tv italiano. In questo caso gli elettori europei, nati nei paesi dell’unione SOVIETICA, più non sia sotto l’influenza di «propaganda emittenti», disponendo di una fonte alternativa di informazioni.

Poroshenko ha chiamato e Angela Merkel, e il suo rivale nella lotta per il posto di cancelliere Martin Schulz «brillanti» politici.

«Ho intenzione di rispettare la scelta del popolo tedesco — fino a che non voteranno per populisti», — ha aggiunto il presidente ucraino.

Ricordiamo, 2 dicembre 2014, durante la riunione per la linea di «NATO — Ucraina» a Bruxelles, il governo ucraino ha comunicato i rappresentanti dell’Alleanza che Kiev rifiuta la politica di non allineamento.

Il 23 dicembre dello stesso anno il Parlamento ha abolito lo stato neutrale del paese.

Secondo i sondaggi l’adesione alla NATO all’inizio di luglio 2016 hanno mantenuto il 78% degli ucraini.




Poroshenko ha intenzione di tenere un referendum sull’adesione dell’Ucraina alla NATO 02.02.2017

0
Февраль 2nd, 2017 by