Poroshenko ha posto il veto una legge pro amnistia per i combattenti ATO

Il presidente Poroshenko porre il veto alla legge «Pro amnistia nel 2016», che, in particolare, sono esenti dalla punizione combattenti anti-terrorismo, che hanno commesso crimini, non ricadono sotto la categoria di particolarmente grave. Questo è indicato nella carta del disegno di legge n. 4255 sul sito del parlamento.

La proposta del presidente alla legge di lì fino a quando non sono resi pubblici.

La legge obbliga «liberare da scontare la pena della reclusione per un tempo determinato e da altre sanzioni non detentive, le persone che hanno difeso l’indipendenza, la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina, stati direttamente coinvolti in operazioni di anti-terrorismo, fornitura di svolgimento, direttamente nelle zone di operazioni anti-terrorismo, e non nella parte posteriore, nel periodo di svolgimento, hanno ottenuto lo status di socio di combattimento, imputati, condannati per reati che non sono reati gravi contro la vita e la salute umana, e non sono atti, previste parti seconda, terzo e quarto dell’articolo 408, degli articoli 410, la seconda parte dell’articolo 411 del codice Penale dell’Ucraina».

Articolo 408 determina la condanna per diserzione, l’articolo 410 — per l’assegnazione militari di armi e tecnologia militare. La seconda parte dell’articolo 411 determina la condanna per incendio doloso militare della proprietà, che ha causato la morte di persone o altre gravi conseguenze.

Con questo primo articolo della legge prevede l’esenzione tra cui membri di combattimento da scontare la pena per delitti colposi, non sono pesanti o particolarmente pesanti, e per i reati commessi per negligenza, che non sono particolarmente pesanti.

Ricordiamo, la Verkhovna Rada ha adottato la legge di amnistia del 7 luglio.

Il capo della Verkhovna Rada Andrea Paruby ha detto prima del voto: «il Progetto di legge di amnistia nel 2016 è di amnistia nostri soldati che andavano al fronte, a volte, non avendo documenti, i nostri «майдановцев», che documenti in «sindacati», e non hanno avuto sulla parte anteriore documenti sufficienti per iscriversi».

«Per evitare che la loro persecuzione, abbiamo bisogno di questa legge a prendere. Noi non dobbiamo fare demagogia e populismo, e sostenere i nostri ragazzi, nei confronti dei quali le forze dell’ordine oggi sono di conseguenza», ha aggiunto il presidente.




Poroshenko ha posto il veto una legge pro amnistia per i combattenti ATO 17.08.2016

0
Август 17th, 2016 by