Poroshenko non ha nominato il nuovo Suprema Corte il giudice Слынько, lasciò il verdetto Lutsenko – MEDIA

Il presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko non ha nominato il nuovo Suprema Corte il giudice della corte Suprema per le cause civili e penali Sergei Слынько, lasciò la condanna al procuratore generale Yuri Lutsenko nel 2013. Su questo «a news ucraino», ha riferito una fonte informata.

11 novembre, il presidente ha firmato il decreto di nomina 113 giudici della nuova Corte Suprema.

Quando il consiglio Supremo di giustizia (WWW) ha fatto di lui un’idea sulla nomina di 114 giudici, sottolinea l’agenzia

Secondo la fonte, Poroshenko non ha nominato giudice Слынько. Allo stesso tempo, la legislazione non è specificato il diritto del presidente di non assegnare il giudice, la cui candidatura è stata approvata WWW.

Nel 2013 il giudice Слынько nella composizione del consiglio Superiore spetssuda cassazione ha respinto Lutsenko e gli ha lasciato la condanna a quattro anni di reclusione, pronunciata tribunale distrettuale di Grotte di Kiev nel 2012.

Quando un giudice diverso da questo collegio, Vyacheslav Наставный, ha nominato un nuovo giudice della Corte Suprema, riferiscono di «Ucraino».

Nel 2014 la procura Generale Ucraina ha aperto un procedimento penale nei confronti di ex dipendenti della GPU, Grotte corte distrettuale di Kiev e del Ministero degli interni con l’accusa di falsificazione di indagine sul caso Lutsenko, causando a quest’ultimo ha ricevuto una pena detentiva.

20 marzo 2014, il tribunale ha annullato tutte le frasi pronunciate contro Lutsenko, che nel 2005-2006 ha ricoperto la carica di capo del MINISTERO degli interni dell’Ucraina.




Poroshenko non ha nominato il nuovo Suprema Corte il giudice Слынько, lasciò il verdetto Lutsenko – MEDIA 11.11.2017

0
Ноябрь 11th, 2017 by