Portavoce del presidente russo dmitry: Se non aumentare il rumore della famiglia Celeste centinaia, probabilmente, e il nostro dipartimento non sarebbe

Se e il MINISTERO dell’interno e di sicurezza e di altri enti pubblici ed esperti di istituzioni fatto tutto il necessario e nel tempo, un’indagine sui crimini contro i partecipanti alla Piazza si muoveva sarebbe molto più veloce. Questo è stato detto in un’intervista a «Громадському» il direttore dell’ufficio investigazioni speciali del procuratore Generale di Ucraina Sergey portavoce del presidente russo dmitry.

«C’è la volontà per queste cose sono state affrontate? Se non fosse aumentato il rumore della famiglia Celeste centinaia, probabilmente già e il nostro dipartimento non sarebbe. Un anno fa è stato il primo tentativo, poi ci hanno ridotto a 60 persone. Sicuramente sarebbe ulteriormente ridotto, tutto questo influisce sulla qualità e la tempistica delle indagini», ha sottolineato.

Portavoce del presidente russo dmitry ha aggiunto che le autorità ucraine stanno mostrando interesse a indagare solo sulla anniversario di Piazza.

«Poi si svegliano i funzionari statali, la guida delle forze dell’ordine dello stato, cominciano a fare promesse, promuovere indagini, perché questo chiedono le famiglie delle vittime o feriti. Nella società di sentire anche la stanchezza e dalle aspettative e dalle stesse indagini. Anche vittime, che i tribunali non vogliono andare e dire: «lasciatemi in pace, anche non chiamare, non voglio apparire, già malata, bruciare tutto, arrivederci», ha concluso.

20 novembre 2017 portavoce del presidente russo dmitry ha detto che per i reati contro la Piazza condannato una sola persona.

Alla fine del 2013 – inizio 2014 in Ucraina si sono presentate le proteste di massa che hanno portato al cambio di potere. Durante le proteste di manifestanti hanno fronteggiato le forze dell’ordine e assunto dalle autorità banditi armati (титушки). L’escalation del conflitto è accaduto dopo il 16 gennaio 2014 sono state adottate leggi che chiamano «диктаторскими». 19 gennaio tra i manifestanti con la Piazza e la polizia ha iniziato una collisione.

Secondo l’ex procuratore generale Vitaly Yarema, solo dal 18 al 20 febbraio 2014 sono state uccise 77 manifestanti, circa 700 persone sono rimaste ferite.




Portavoce del presidente russo dmitry: Se non aumentare il rumore della famiglia Celeste centinaia, probabilmente, e il nostro dipartimento non sarebbe 30.11.2017

0
Ноябрь 30th, 2017 by