Portnikov: Giorno, quando sotto il disegno di legge sulle sanzioni metterà la firma Trump, diventerà in futuro percepito come data di inizio di una nuova guerra fredda

Il nuovo regime di sanzioni statunitensi inizia una fase ancora di più l’isolamento della Russia. Su questo materiale per «Ligabusinessinform», ha scritto l’editorialista politico Vitali Portnikov.

«La decisione del Congresso americano su legislativo momento di sanzioni contro la Russia – al di là di ogni dubbio, la storica frattura nei rapporti tra Washington e Mosca. Forse, proprio il giorno del voto finale in Senato, o il giorno, quando sotto il disegno di legge metterà la sua firma, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, diventerà in futuro percepito come data di inizio di una nuova guerra fredda del VENTUNESIMO secolo e la data di inizio della fine del «tronco» dell’impero Russo nel suo путинском edizione», – ha detto Portnikov.

Egli ritiene che il presidente Russo Vladimir Putin con le sue mani di avvicinare l’introduzione сверхжестких sanzioni.

«Statunitense elite sobrio l’intervento del Cremlino in elezioni presidenziali negli Stati uniti. A volte sembra che Mosca volutamente lasciato tracce, per mostrare i suoi veri capacità e la volontà del nuovo presidente americano Donald Trump a una sorta di «grande accordo» con Vladimir Putin. Anche questa operazione sarà conclusa contrasto con l’interesse nazionale dell’America e solo il buon senso. È diventato chiaro che gli Stati Uniti di fronte a due pericoli una volta – di una possibile guerra tecnologica, di cui saranno gestiti da Mosca, e la perdita di valore di un approccio come parte delle élite americana e americana elettorale», si legge in una pubblicazione.

La nuova legge sulle sanzioni rende impossibile qualsiasi accordo con il Cremlino, convinto Portnikov.

«Le sanzioni sono stati cancellati, è necessario fare esattamente ciò che prescrive il Cremlino Congresso. Non meno, e forse – e di più. Perché la legge ha l’amministrazione americana le nuove leve di pressione sul Cremlino, in particolare, quando si tratta di bloccare russi progetti energetici. Questa è la parte della legge ha suscitato preoccupazione a Berlino e Parigi. Ma vale la pena notare che lei non è vincolante, ma piuttosto di natura consultiva. E in realtà interessi europei non in un confronto con gli americani per questioni energetiche, e a lavorare insieme per вразумлению russo del sovrano e del suo entourage», ha scritto l’autore.

Il senato degli stati UNITI il 27 luglio ha sostenuto il disegno di legge sulle sanzioni nei confronti della Russia, dell’Iran e della Corea del Nord. Nel disegno di legge in cui si parla di lotta contro la tratta degli stati UNITI la costruzione del gasdotto «Nord stream – 2» a causa di «effetti nocivi sulla sicurezza energetica dell’unione Europea, lo sviluppo del mercato del gas in Europa Centrale e Orientale e la riforma energetica in Ucraina».

Il documento prevede che le sanzioni saranno introdotte contro individui e le aziende che vendono, affittano o forniscono la Russia prodotti, servizi, tecnologie o informazioni, nonché supporto per la costruzione di esportazione di tubazioni, se tali contratti hanno un valore di mercato di $1 milioni di euro le sanzioni andranno anche le aziende che hanno stipulato più di un contratto, la tassa che il totale annuo è di $5 milioni e più. Le sanzioni andranno contratti non solo per la costruzione, ma anche per l’estensione, il potenziamento o la riparazione di tubazioni.

Il disegno di legge sarà per l’approvazione del presidente degli stati UNITI, Donald Trump, che entro 10 giorni o firmi o rifiutata con l’uso del diritto di veto.




Portnikov: Giorno, quando sotto il disegno di legge sulle sanzioni metterà la firma Trump, diventerà in futuro percepito come data di inizio di una nuova guerra fredda 31.07.2017

0
Июль 31st, 2017 by