Portnikov: il Nazismo è stato peggio di Hitler, il comunismo peggio di Stalin. E la corruzione-un capitalismo oligarchico peggio di Putin, forse non è chiaro?

Nella federazione RUSSA «terribile» non è il presidente Vladimir Putin, e il sistema che funziona. Lo ha detto ucraino giornalista ed editorialista Vitali Portnikov in colonna per «Radio Libertà».

Egli ha sottolineato che l’incontro di Putin con i russi imputati, molti dei quali sono presenti in «cremlino» rapporto del ministero delle finanze degli stati UNITI, dimostra che la lista «è stato molto più grave minaccia».

«E, a proposito di cui al «del cremlino rapporto» faccia capire meglio gli esperti che parlavano di scambio elenco e la sua espansione artificiale. È sufficiente ascoltare le loro interviste, per vedere questo», ha scritto il giornalista.

Secondo lui, gli esperti che hanno lavorato sopra l’originale l’elenco, potrebbe in buona fede togliere a lui la gente, davvero vicino a Putin e obbligato gli incarichi e lo stato.

«Potrebbero essere sinceramente addolorati, quando videro un elenco di persone, molti dei quali hanno fatto una carriera ancora prima dell’avvento di Vladimir Putin sulla scena politica della Russia moderna. E tuttavia, è sbagliato in buona fede, ma di mentalità esperti, e non gli autori del rapporto. Perché il significato «del cremlino di relazione» – in rottura con il sistema russo di corruzione-del capitalismo oligarchico, che ha cominciato a costruire non si Dice, e quando Boris Eltsin. Putin – a proposito di questo, molti hanno dimenticato – non è stato il creatore, e successore. Difensore degli interessi di coloro che questo sistema ha costruito e ha fatto il suo presidente. E bisogna ammettere che con le sue funzioni il difensore ha fino a poco tempo estremamente efficace gestito», – ha detto il giornalista.

Portnikov ha aggiunto che anche quando iniziato essere redatti secondo le liste, «gli architetti di sistema» hanno continuato a vivere in Occidente, è in attività.

«Ma anche ora, quando «del cremlino di relazione» sono i nomi delle persone che si sentono rispettabili uomini d’affari, e la Russia – il territorio di rapina, non dovrebbero offendersi per Vladimir Putin. Perché è chiaro che senza la Russia con il suo apparato statale, la collaborazione e anche faida con l’Occidente e la possibilità di proteggere in ogni caso di circostanze impreviste, sono nessuno. Nessuna azienda in Occidente, non ci sono a londra, ville, nessun passaporto, non c’è appartenenza a prestigiosi club non aiutano. Non sarà questa modalità le loro semplicemente tutti galera», ha sottolineato.

Il giornalista ha sottolineato che «il sistema» costruito e intrappolati nella «kremlin rapporto», e chi non l’ha preso.

«Coloro che vorrebbero vedere la «lista corta» amici di Putin, ha guidato radicalmente l’approccio sbagliato – un pessimo presidente, inquietante ambiente, è necessario punire. No, amici miei, il presidente come una volta, così come dovrebbe essere in un sistema simile. Terribile il sistema stesso, e non di Vladimir Putin. Il nazionalsocialismo è stato peggio di Hitler, il fascismo peggio di Mussolini, il comunismo è peggio di Stalin (tedesco, italiano e sovietico dittatori Adolf Hitler, Benito Mussolini e Stalin. – «GORDON»). E la corruzione-un capitalismo oligarchico peggio di Putin, forse non è chiaro? Perché ognuno di questi sistemi è terribile ciò che permette di essere fissato sulle cime potere e l’influenza di una ristretta cerchia di beneficiari, che sfruttano il più vile istinti e paternalismo folla», ha scritto Portnikov.

Egli ha osservato che tale sistema ha bisogno di un «capo», perché «il funzionamento istinti non è possibile senza il führer» e ‘ sempre aggressiva.

«Tale sistema – sempre la paranoia e la guerra, ma non è responsabilità di una sola persona. Ecco perché il processo di Norimberga e di altri processi del dopoguerra sui nazisti hanno condannato l’intero partito di punta, tra cui anche il ministro degli esteri, ancora di recente, pieno di vizi e le visite principali della capitale. Ecco perché «del cremlino rapporto» c’è tutta la punta della autorità, tra cui anche il ministro degli esteri, continui a fare le stesse visite. E ‘ semplicemente una frase di un politico di stile e la fine di simbiosi con lui. Chi è accennato nella relazione, perfettamente consapevoli di questo», ha detto il giornalista.

Il 29 gennaio, il ministero del tesoro degli stati UNITI ha consegnato al Congresso «cremlino rapporto» – elenco dei 114 alti funzionari e 96 oligarchi vicini a «al regime russo». In esso menzionati aiutanti e consiglieri del presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin, tutti i membri del governo della federazione RUSSA, tra cui il premier Dmitry Medvedev, il sindaco di Mosca e San Pietroburgo, ma anche uomini d’affari con lo stato di più di $1 miliardo.

Il ministro delle finanze degli stati UNITI, Steven Мнучин ha riferito che durante la seconda, segreta, parte della relazione si parla della possibile introduzione di nuove sanzioni contro la federazione RUSSA.

Il presidente Russo Vladimir Putin ha detto che la Russia non rispondere alle preparati iniziativa.

Esperto Atlantic Council, Anders Aslund, che ha partecipato al lavoro su documenti, ha detto che l’elenco dei russi «del cremlino rapporto» ha sostituito all’ultimo momento.

«All’ultimo minuto qualche anziano uomo – chi, al momento non si sa – ha gettato tutto il lavoro di esperti e invece ha registrato i nomi di alti funzionari dell’amministrazione del presidente e del governo della Russia e 96 miliardari russi dalla lista Forbes», – ha detto l’esperto.

A suo parere, svelata la lista è un insulto al di sopra americani sanzioni nei confronti della federazione RUSSA.




Portnikov: il Nazismo è stato peggio di Hitler, il comunismo peggio di Stalin. E la corruzione-un capitalismo oligarchico peggio di Putin, forse non è chiaro? 12.02.2018

0
Февраль 12th, 2018 by