Portnikov: l’Abolizione delle sanzioni, la Russia dovrà meritare non solo деоккупацией della Crimea e Donbass

Le nuove sanzioni degli stati UNITI e dell’unione Europea sono in grado di trasformare il backlog della Russia dall’Occidente in un irresistibile e diventare universale arma nella lotta contro la politica di aggressione del Cremlino. Su questo materiale per il sito «la Crimea.La realtà», ha scritto l’editorialista politico Vitali Portnikov.

«E’ significativo che europea la decisione di rafforzare le sanzioni coinciso con il voto al Congresso degli stati UNITI sulla responsabilità dei legislatori per il futuro di sanzioni contro il regime di Mosca. Questa è una bella legge, così come si trasforma sanzioni imposte per totalmente azioni concrete, l’arma universale. Può accadere, come con il famoso emendamento Jackson–Vanik. Stesso pretesto per l’introduzione di sanzioni scompare – beh, diciamo che la Russia se ne andrà con la Polizia e anche dalla Crimea, e le sanzioni resteranno, così come i membri del congresso americano non piace presidenziali argomentazioni che la loro politica è conforme agli interessi nazionali degli stati UNITI», dice l’autore.

Secondo il commentatore, la Russia non dispone di sufficienti capacità tecnologiche per lo sviluppo e il contenuto della sua e occupata territori. E il tentativo di rubare la tecnologia, come nel caso di turbine Siemens, porterà automaticamente ad un aumento delle sanzioni.

«Ora la cancellazione di sanzioni – e, quindi, di possibilità di vita in tutto il mondo più recenti tecnologie – la Russia deve guadagnarsi non solo деоккупацией della Crimea e Donbass, ma anche la trasformazione in un paese normale. E il voto al Congresso degli stati UNITI sarà il migliore indicatore di questa trasformazione», – ha sottolineato Portnikov.

Le sanzioni dell’unione Europea vietano alle imprese europee di vendere tecnologie e materiali per il settore energetico di Crimea, che la Russia annessa nel 2014.

25 luglio Camera dei rappresentanti del Congresso degli stati UNITI ha sostenuto il disegno di legge sulle nuove sanzioni nei confronti della Russia. Ora il documento inviato all’esame del Senato, e poi – per l’approvazione del presidente Donald Trump.

Le sanzioni possono colpire finanziario, dell’energia, della difesa e di altri settori dell’economia russa.

Il disegno di legge obbliga il presidente degli stati UNITI in anticipo accordo con il Congresso per qualsiasi mitigazione o annullamento delle sanzioni. Il capo della casa Bianca non è in grado di prelevare le misure restrittive personali decreto.




Portnikov: l’Abolizione delle sanzioni, la Russia dovrà meritare non solo деоккупацией della Crimea e Donbass 28.07.2017

0
Июль 28th, 2017 by