Potter: Sarà costruito il «Nord stream – 2» o no, le differenze nell’Unione europea ci sono già. È un piacere per la «Gazprom»

Dichiarazione della Commissione europea sul fatto che il gasdotto «Nord stream – 2» è impraticabile, non sarà un ostacolo per la sua costruzione, ha detto in un commento pubblicazione di «GORDON» presidente del Centro глобалистики «Strategia XXI» Michael Potter.

«La costruzione di un «Nord stream – 2» sarà ritardata, ma da lui difficilmente si arrende. Nell’approccio della Commissione europea, c’è una logica, ma tutti gli ostacoli alla realizzazione del progetto, a mio parere, преодолеваемы. Per esempio, i tedeschi possono spremere da «Gazprom» la circostanza, secondo la quale il loro daranno fase giacimento di gas da qualche parte sul Presidente. Ci sono insieme con i russi cominciano a produrre gas. E poi una parte di questo gas, i tedeschi saranno in vendita in paesi europei, utilizzando solo il «Nord stream – 2». Cioè qui c’è un certo tedesco intento. Anche se questo progetto non sarebbe conforme ai criteri di Energia dell’unione EUROPEA. Sarà costruito il «Nord stream – 2» o no, le differenze nell’Unione europea ci sono già. È un piacere per la «Gazprom», – ha sottolineato Poroshenko.

A suo parere, il destino di un gasdotto dipende in gran parte dagli stati UNITI.

«La Commissione europea non tutti sono contro il «Nord stream – 2». Ci sono persone stupidamente проталкивающие tedeschi interessi. Cioè trionfare è ancora troppo presto. Tutto quello che fa la Commissione europea, fino a che rimane solo sulla carta. Credo che qui la parola fondamentale devono dire gli americani. Gli stati UNITI possono colpire le sanzioni per le aziende proponenti «Gazprom», impegnati nella costruzione di «Nord stream – 2″. Senza di loro il tubo a grande profondità che non aprirà. Questo significherebbe che il progetto di realizzare non funziona. Oltre a questo, l’Accordo di associazione tra l’Ucraina e l’UE obbliga l’unione Europea prestare attenzione della federazione RUSSA in inutilizzati potere in Ucraina. Dopo la costruzione di ulteriori gasdotti può iniziare, se manca di capacità già esistenti. E il nostro sistema di trasporto del gas come una volta a pieno regime e non è coinvolta», – ha sottolineato poroshenko.

Il progetto «Nord stream – 2», guidata dall’ex cancelliere Tedesco Gerhard Schroeder, prevede la costruzione di due fili di un gasdotto capacità totale di 55 miliardi di m3 di gas all’anno dalla Russia alla Germania attraverso il mar Baltico. Valido gasdotto «Nord stream» è composto da due fili di lunghezza 1224 km con una larghezza di banda 27,5 miliardi di m3 ciascuno, «Gazprom» ha iniziato la fornitura di questo gas nel 2012.

Nel mese di dicembre 2015, il presidente del consiglio Europeo Donald Tusk ha dichiarato che il progetto della seconda fase del gasdotto «Nord stream» non corrisponde impianti di produzione di energia la normativa dell’unione EUROPEA (Terzo energetica pacchetto) e mina il ruolo dell’Ucraina come paese di transito del gas.

Nel mese di marzo 2016 otto paesi dell’unione Europea (Ungheria, Lettonia, Polonia, Romania, Slovacchia, repubblica Ceca, Estonia e Lituania) hanno firmato un appello alla Commissione europea con la protesta contro il progetto del gasdotto. Allo stesso tempo la sua costruzione supportano Germania, Francia, Austria e paesi bassi, scrive «Deutsche welle».

Il capo della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha detto che l’UE non vi è consenso unanime riguardo negoziati con la Russia per il «Nord stream – 2».




Potter: Sarà costruito il «Nord stream – 2» o no, le differenze nell’Unione europea ci sono già. È un piacere per la «Gazprom» 10.11.2017

0
Ноябрь 10th, 2017 by