Prigogine su Putin: Dopo l’incontro con lui fuori stregato. È dannatamente affascinante. Yanukovich non sa

Produttore russo Giuseppe Prigogine in onda su canale «Pioggia» 12 gennaio si è espresso a sostegno del presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin, che ha annunciato la sua intenzione di partecipare alle elezioni presidenziali in RUSSIA nel 2018.

Prigogine ha detto che lui e una serie di altri artisti russi dall’iniziativa di un gruppo, che ha presentato Putin, hanno proposto di essere sue persone di fiducia, e hanno «accettato volentieri».

Il produttore ha sottolineato che le elezioni nel 2012 non è stato un confidente di Putin.

«Oggi stiamo assistendo nel mondo comune di crollo. E ‘ facile l’odio nei confronti del nostro paese… sembra che nel nostro paese, in generale, un leader a cui ci fidiamo. E se il leader ha deciso di prendere su di sé ancora una volta la responsabilità per il paese, per quello che sta accadendo in questo paese… Beh, lui non è come kamikaze. E io ho deciso di fidarsi di lui ancora una volta, nella speranza che il prossimo piano quinquennale per noi sarà il più grande non solo di crescita economica, ma anche la credibilità del nostro ritornerà sulla scena mondiale. Io su questo aspetto», – ha detto Prigogine.

Secondo lui, «le ambizioni politiche e leadership» di Putin sono stati per i paesi occidentali «inaspettati».

«Non hanno pensato che in Russia ci sarà potente e un leader forte, capace di reagire in un modo o nell’altro di questioni internazionali. Ciò è dovuto e con il Medio Oriente, che è stato molto amichevole nei confronti dell’unione SOVIETICA. Non abbiamo dato fuoco Medio Oriente, non siamo stati gli iniziatori di russo-ucraina la guerra. Sono assolutamente sicuro. Se parlare in giurisprudenza binario, quello è il termine ultimo di Putin – o deve cambiare la costituzione, o rimanere. Nell’ultimo periodo avrebbe probabilmente voluto andare in modo diverso, bello, e trovare il giusto successore, che non avrebbe venduto la Russia per tre centesimi, non propile», ha detto il produttore.

Prigogine anche chiamato Putin «dannatamente affascinante».

«Non abbiamo лизоблюдничаем, non è per noi. Abbiamo familiarità con una grande quantità di presidenti di diversi paesi e stati. Siamo in grado di piegare la prestazione di una certa simpatia o antipatia. Dopo ogni incontro con Vladimir Putin esci stregato. Giuro. È dannatamente affascinante, con un senso dell’umorismo, e così accorcia le distanze e rimane così un uomo semplice, e approfondisce in qualche finezza, da cui ho solo allora, mi stavo chiedendo. Ci siamo incontrati con un numero enorme di classifica, siamo e con Yanukovich ha incontrato, lui non sa come si fa», ha detto.

Le elezioni presidenziali in RUSSIA si terranno il 18 marzo 2018.

Putin ha annunciato l’intenzione di candidarsi 6 dicembre 2017. Il partito «Russia Unita» salutato la sua decisione di andare alle elezioni come questo ha scritto.

Il 26 dicembre il gruppo di iniziativa ha ufficialmente presentato Putin, candidato alla presidenza della Russia. 28 dicembre CEC della federazione RUSSA ha registrato il suo gruppo di elettori e ha autorizzato il presidente della federazione RUSSA di iniziare la campagna elettorale. 5 gennaio in Russia, ha iniziato la raccolta di 300 mila firme a sostegno di auto-candidatura di Putin.

Il 12 gennaio presso la sede Putin ha dichiarato che hanno raccolto il numero necessario di firme a sostegno della sua auto.

Secondo i risultati dell’indagine «Levada-center», condotto dal 1 ° al 5 dicembre, il presidente uscente alle elezioni pronto a sostenere il 61% degli intervistati.




Prigogine su Putin: Dopo l’incontro con lui fuori stregato. È dannatamente affascinante. Yanukovich non sa 13.01.2018

0
Январь 13th, 2018 by