Procura della repubblica di Ungheria ha accusato il deputato del Parlamento europeo del partito ungherese «Jobbik» spionaggio a favore della Russia

Ungherese, la procura ha accusato il deputato del Parlamento europeo del partito di estrema destra ungherese «Jobbik» Belo Kovacs di spionaggio a favore della Russia, scrive l’agenzia Reuters.

La politica è sospettato di raccolta di informazioni sul funzionamento delle istituzioni dell’unione Europea nell’interesse dei servizi segreti russi. Di conseguenza, osserva che il deputato spesso incontrato con diplomatici russi e la visita a Mosca. Kovacs contatto con i servizi segreti nega.

Kovac è uno dei leader del partito «Jobbik». Nel mese di marzo 2014 è stato un osservatore sulla фейковом «referendum», organizzato in Russia nella città occupata di Crimea ucraina.

Nel mese di ottobre 2015 il Parlamento europeo temporaneamente tolto Kovacs dell’immunità parlamentare a causa di sospetti di spionaggio a favore della Russia. La commissione giuridica del Parlamento europeo ha esaminato la richiesta in modalità chiusa da più di un anno.

Kovac è un membro del Parlamento europeo dal 2010, il suo mandato come eurodeputato scade nel 2019.

Procura della repubblica di Ungheria sospetta anche la politica di frode per un importo di oltre €21 mila Secondo i dati dell’ufficio Europeo per la lotta antifrode, nel 2012-2013 il deputato fittiziamente posti di lavoro al parlamento Europeo quattro tirocinanti, che non è andato al lavoro.




Procura della repubblica di Ungheria ha accusato il deputato del Parlamento europeo del partito ungherese «Jobbik» spionaggio a favore della Russia 07.12.2017

0
Декабрь 7th, 2017 by