«Rinascimento» ha richiesto al governo di spiegare il fallimento del fondo Pensione ricalcolare la pensione di chernobyl

Deputati dei gruppi di «Rinascimento» ha chiesto al primo ministro dell’Ucraina Vladimir Groisman con l’obbligo di spiegare perché il fondo Pensione indebitamente rifiuta di ricalcolo delle pensioni militari, hanno partecipato alle conseguenze del disastro di Chernobyl.

Come riportato sul sito ufficiale del partito, a Groisman rivolti parlamentari Basilio Gulyaev, Oleg Kulinich, Artem Iliuk, Victor Ostapchuk e Valery Pisarenko.

In belgorod circolazione si afferma che, secondo la parte 3 dell’articolo 59 della legge dell’Ucraina «Sulla stato e la protezione sociale dei cittadini colpiti dalla catastrofe di Chernobyl», la pensione di invalidità militari che hanno partecipato alle conseguenze del disastro di Chernobyl, deve essere pagato cinque volte il salario minimo stabilito dalla legge al 1 ° gennaio dell’anno.

In questo caso, secondo Gulyaev, molti liquidatori-soldati ricevono deroghe per le sue dichiarazioni in gestione del fondo Pensione di Ucraina sul ricalcolo delle pensioni.

«Con le sue azioni, il fondo Pensione di Ucraina viola la Costituzione Ucraina e peggiora le condizioni di pensionamento liquidatori delle conseguenze dell’incidente alla centrale NUCLEARE di Chernobyl. Ecco perché ci rivolgiamo al primo ministro chiedendo di adottare, nei limiti di sua competenza, le misure per prevenire rifiuti ingiustificati nell’adozione delle dichiarazioni, anche di rimbalzo in termini di pensione», – ha sottolineato Gulyaev.

Secondo il «Rinascimento», in Ucraina – circa 2 milioni di chernobyl, di cui più di 100 mila persone con disabilità.




«Rinascimento» ha richiesto al governo di spiegare il fallimento del fondo Pensione ricalcolare la pensione di chernobyl 28.03.2018

0
Март 28th, 2018 by