Rosenblatt: Nessuno mi da un Blocco di Pietro Poroshenko non espulso

Vice popolare Borislav Rosenblat, escluso dal Blocco di Pietro Poroshenko, ha detto ai giornalisti a margine della Verkhovna Rada, che da solo ha preso la decisione di lasciare la fazione, il corrispondente di «GORDON».

«Nessuno mi ha guidato. Io si rivolse ai suoi colleghi, con la richiesta di escludermi dalla fazione in fase di indagine e di giudizio», – ha detto Rosenblatt.

Egli ha anche affermato, rispondendo ad una domanda, che il suo «nessuno scarica». «Che cosa significa drenato? Una questione di responsabilità personale, e mi assumo la responsabilità», – ha detto Rosenblatt.

Vice popolare quando ha detto che lui non ha passaporti di altri paesi e non ha intenzione di lasciare l’Ucraina.

19 giugno 2017 investigatori Nazionale anticorruzione escursioni con l’accusa di aver preso tangenti, arrestato guardia Розенблата. Secondo il vice del popolo. Sergei Leschenko, corrompere passato per la soluzione di un problema di licenze per l’estrazione di ambra.

Il 20 giugno il capo Specializzata anticorruzione della procura di Nazar Холодницкий ha detto che la tangente di 200 mila dollari destinato Розенблату e vice del popolo dal «fronte Popolare» Maxim Полякову. Lo stesso giorno SAP e NABU preparato la prestazione di rimozione di privacy, con entrambi i deputati del popolo.

Il 21 giugno il procuratore generale Yuri Lutsenko ha introdotto in Rada la presentazione alla responsabilità penale, la detenzione e l’arresto di Розенблата. 7 luglio routine commissione ha riconosciuto i loro legali, giustificati e motivati.

Il 10 luglio il leader della fazione. Arthur Allenatore dice che Розенблата escluso dalla fazione.




Rosenblatt: Nessuno mi da un Blocco di Pietro Poroshenko non espulso 11.07.2017

0
Июль 11th, 2017 by