Russi scout con l’aiuto di Facebook hanno cercato di spiare la campagna di Makron — Reuters

Russi scout con il social network Facebook ha cercato di spiare la campagna elettorale del presidente Francese Emmanuel Makron, scrive l’agenzia Reuters citando un deputato americano e gli altri due di origine.

Osserva, che hanno creato circa due dozzine di persone e account per monitorare i funzionari che hanno lavorato per la campagna elettorale, e approssimative Makron.

In Facebook, l’agenzia ha riferito che hanno individuato spia account in Francia e inattivato loro.

Secondo le fonti, in Francia, il numero di account che ha dovuto chiudere a causa della propaganda e dello spam, in particolare connesse con le elezioni, ha raggiunto i 70 mila, nel mese di aprile, come è stato di 30 mila

L’agenzia scrive che gli agenti presentavano gli amici degli amici, compagni di Makron e ha cercato di raccogliere su di loro informazioni personali. Tali tentativi in Facebook notato ancora durante il primo turno delle elezioni. Toolkit, che gli agenti coinvolti, ha usato in passato, l’intelligence militare Principale di intelligence di stato Maggiore delle forze armate della federazione RUSSA, ha detto la fonte a condizione di anonimato.

In Facebook non credono che le spie riuscito a fare in modo che le persone che hanno seguito, hanno installato il software dannoso o hanno rivelato i dati di accesso al proprio account. La società ritiene che questo potrebbe essere un obiettivo di agenti, scrive Reuters.

Dopo il primo turno delle elezioni presidenziali in Francia, sede di Makron dichiarato che è stato esposto attacchi di hacker, come hacking server del partito Democratico degli stati UNITI durante le elezioni presidenziali del 2016.

Alla vigilia del secondo turno delle elezioni a seguito di pirateria pirateria si è verificato la grande fuga di dati della posta elettronica personale Makron. 9 Gb di informazioni rubate, ha postato un utente con nick Emleaks di file hosting Pastebin, che permette di pubblicare informazioni in forma anonima.

L’agenzia nazionale Francese per la sicurezza informatica non ha rilevato tracce di intervento da parte di hacker russi in campagna elettorale.




Russi scout con l’aiuto di Facebook hanno cercato di spiare la campagna di Makron — Reuters 27.07.2017

0
Июль 27th, 2017 by