Saakashvili ha dichiarato che non chiederà asilo politico in Polonia

L’ex presidente della Georgia, il leader di «Руху la grafica non forze», Mikhail Saakashvili, ha detto in un commento al canale televisivo NewsOne, che non sarà di chiedere asilo politico in Polonia.

Egli ha sottolineato che al momento dell’arrivo in aeroporto parlato con la direzione del ministero degli affari interni della Polonia. Il politico ha detto che i rappresentanti del demanio chiesero se avrebbe chiesto asilo politico.

«Ho risposto che non chiederò nessun politico di salvezza», ha detto Saakashvili.

Egli ha detto che attualmente si trova sotto la protezione di polizia polacca in un hotel di Varsavia.

Il politico ha anche commentato la possibile estradizione in Georgia: «Come si dice a Odessa, non fanno ridere le mie pantofole. Quale richiesta? Questo potere in Georgia ha paura di me come diavolo incenso. Questo è un clown. Se avessero voluto estradare me, mi hanno fatto estradare ieri. Io fin dall’inizio avevo detto che non ci sono gravi accuse contro di me né della Georgia, né l’Ucraina».

Il 12 febbraio i soldati di Stato e i rappresentanti del servizio di migrazione Stato Ucraino arrestato Saakashvili a kiev ristorante «Cheese». L’amministratore locale ha raccontato che l’operazione enforcers è durato circa due minuti. Il politico ha tentato di fuggire attraverso la cucina, ma non è riuscito. L’incidente ha registrato una telecamera di sorveglianza.

Più tardi in stato di frontiera dell’Ucraina ha riferito che Saakashvili spinsero in Polonia come persona, arrivati illegalmente dal territorio di questo paese il 10 settembre 2017.

Criteri di Varsavia ha detto che per l’espulsione di costa, il presidente Poroshenko, che nel mese di luglio 2017 ha tolto la cittadinanza ucraina. Secondo il leader di «Руху la grafica non forze», in Europa, si farà in modo che il capo dello stato «non la troverà».

Georgia richiede l’emissione di Saakashvili. Secondo il ministro della giustizia del paese Thea Цулукиани, l’Ucraina ha rifiutato l’estradizione di Saakashvili nel 2014 e 2015.

Nel mese di gennaio 2018 tribunale della città di Tbilisi in contumacia e condannato l’ex presidente della Georgia, a tre anni di reclusione per abuso di potere.

Membro del parlamento della Georgia Alessandro Кантария ha detto che la Georgia invierà Polonia richiesta di estradizione di Saakashvili, se è lì rimarrà.




Saakashvili ha dichiarato che non chiederà asilo politico in Polonia 13.02.2018

0
Февраль 13th, 2018 by