Saakashvili sulla sua eventuale estradizione: Io esco dalla georgiana carcere massimo un paio di settimane e sono di nuovo vado la’, in Ucraina

Il leader del partito «, ha detto la grafica non forze», l’ex presidente della Georgia, Mikhail Saakashvili, certo che se estradato in Georgia, egli sarà in grado di tornare in Ucraina dopo un paio di settimane. Questo politico ha detto in un’intervista a «il Paese».

«Poroshenko (presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko. – «GORDON») rischia. Beh buttare mi ha in Georgia, dove contro di me fabbricato caso su un articolo di «госпереворот» e ancora per alcuni articoli. Ma poi mi libero del georgiano carcere, anche in questo caso vado la’, in Ucraina… uscirò dal carcere al massimo tra un paio di settimane. In Georgia sono almeno due volte più popolare in Ucraina… in prigione per molto Tempo non mi mettano, sono troppo grande per loro. Poroshenko sta valutando diversi scenari. Hanno pensato di deportazione in Georgia, Polonia, su come cacciarmi in Olanda, dove ci sono parenti stretti», ha detto Saakashvili.

Egli ha dichiarato che non sarà «collaborare per false accuse».

«Li manderò al diavolo. E so che non sarò in grado di sedersi da qualche parte in Polonia e mordere se stessi gomiti – è peggio della morte. Cosa devo fare – in Polonia o in Olanda? Camminare per negozi-centri commerciali e comprare la похудевшую figura di nuovi vestiti? Veramente interessante… a quanto Pare, sono già diventato una parte di sacrifici per Poroshenko. E si cercherà di me deportare in Georgia. E pagherà i soldi, per me ci hanno tenuto in prigione», ha detto il politico.

Il 26 luglio, quando Saakashvili si trovava negli stati UNITI, il servizio di migrazione Stato dell’Ucraina ha riferito che il presidente Poroshenko ha emesso il decreto di perdita della cittadinanza Saakashvili a causa di dati falsi, che il politico ha sottolineato quando si riceve un passaporto ucraino. In particolare, Saakashvili non ha informato che sul territorio della Georgia ha arrestato in contumacia.

Il politico ha detto che la decisione del presidente è il risultato di un «договорняка» tra «clan oligarchici» Poroshenko e il georgiano ex-premier, il miliardario Бидзины Ivanishvili.

Il 5 settembre, l’Ucraina ha ricevuto dal Principale procura della Georgia, la richiesta di ricercato, presa in custodia e l’estradizione di Saakashvili, contro il quale in Georgia è aperto un procedimento penale. Il 10 settembre l’ex presidente della Georgia, è riuscito a tornare in Ucraina.

11 settembre avvocato Saakashvili si è rivolto in Stato di immigrazione con una richiesta di concessione di una politica di asilo politico in Ucraina. 24 ottobre in servizio migratorio stato riferito che la petizione Saakashvili è stata presentata con disabilità.

31 ottobre Saakashvili ri-presentato i documenti al servizio, ma il 1 ° novembre il suo avvocato Ruslan Чернолуцкий ha detto che GMR ha rifiutato la politica di asilo.

Saakashvili è appellato al tribunale di e il rifiuto di asilo politico, e la privazione della cittadinanza Ucraina.

30 novembre politico ha detto che il servizio immigrazione ha esteso il suo mandato, il soggiorno in Ucraina per tre mesi.

3 novembre Saakashvili ha dichiarato che lo vogliono costringere andare invece di Georgia in Olanda o in Polonia.




Saakashvili sulla sua eventuale estradizione: Io esco dalla georgiana carcere massimo un paio di settimane e sono di nuovo vado la’, in Ucraina 05.12.2017

0
Декабрь 5th, 2017 by