SBU ha vietato l’ingresso in Ucraina 23 russi, выдворенным dal regno unito a causa di avvelenamento Skripal

Il servizio di sicurezza dell’Ucraina ha vietato l’ingresso in Ucraina 23 diplomatici russi, выдворенным dal regno unito in relazione con l’avvelenamento dell’ex dipendente Principale di intelligence Russo Sergei Skripal e sua figlia giulia. Lo afferma in un messaggio sul sito del dipartimento, con riferimento al capitolo il servizio di Basilico Hrycak.

Egli ha sottolineato che l’attività espulsi russi è «arrogante violazione» della convenzione di Vienna sui rapporti diplomatici 1961.

«Russi spia sotto copertura diplomatici sempre più spesso ricorrono alla cinica provocazione, volto a minare le basi della stabilità internazionale e la sicurezza», – ha detto il Governo.

4 marzo 2018 66 anni Skripal e i suoi 33 anni, figlia di Giulio, è stato ricoverato con i sintomi di avvelenamento in inglese di Salisbury.

L’inchiesta ha rivelato che durante l’attentato è stato utilizzato sviluppato in Russia nervino agente «Principiante». Il primo ministro Britannico, Theresa May, ha chiesto al Cremlino di spiegare quello che è successo fino a sera, 13 marzo, altrimenti Londra sarà considerato un incidente illegale l’uso della forza contro la Russia regno unito.

Mosca ha rifiutato di rispondere all’ultimatum di Londra e ha chiesto di fornire campioni di sostanze, che hanno avvelenato Скрипалей.

14 marzo le autorità della gran Bretagna ha annunciato l’espulsione 23 diplomatici russi, e anche la sospensione previste contatti bilaterali con la federazione RUSSA.

Il 17 marzo la Russia ha annunciato di persona non grata 23 diplomatici britannici.

Entro la sera del 27 marzo 27 paesi e quartier generale della NATO ha annunciato l’espulsione di dipendenti diplomatici russi.




SBU ha vietato l’ingresso in Ucraina 23 russi, выдворенным dal regno unito a causa di avvelenamento Skripal 28.03.2018

0
Март 28th, 2018 by