Сепаратистку, ударившую martello unità ATO nel Fiume, cacciato dalla Crimea. Con 5 anni di divieto di ingresso in Russia

44 anni donna del fiume Dnepr Marina Меньшикову, attaccato nel mese di ottobre 2016 a Dnepropetrovsk teatro accademico dell’opera e del balletto sul guerriero ATO con un martello, espulso dalla Russia e i territori occupati, dice che «Esplora».

Creato occupanti in un ucraino penisola «la corte di Crimea» ha preso «la decisione»: attirare Меньшикову alla responsabilità amministrativa per violazione della legge sull’immigrazione della federazione RUSSA e buttarci fuori della penisola, con il divieto di ingresso in Russia e proprie di questa conoscenza del territorio per un periodo di 5 anni.

Secondo il portale «Evento», il 4 febbraio di quest’anno Menshikov è arrivato in Crimea dalla regione di Krasnodar, federazione RUSSA ai suoi parenti che vivono nel villaggio di Ленино (Yedi Къую). Nel corso del controllo è emerso che nel mese di novembre dello scorso anno è scaduto il periodo di permanenza sul territorio della Russia, a cui le autorità russe si riferiscono e аннексированную ucraina Repubblica Autonoma di Crimea.

22 ottobre 2016 nel Fiume al teatro dell’opera la donna ha colpito con un martello di uno degli spettatori, che ucraini militari. L’incidente è accaduto durante l’intervallo «Traviata» di Giuseppe Verdi.

Нападавшей ha dimostrato di essere un residente locale, attivo partecipante dnipro «антимайданов» e i tentativi di assalto un edificio Dnipropetrovsk amministrazione regionale nel mese di aprile 2014. Si chiama «russa, che uccidono «укропы».

Lei presumibilmente non piace che un uomo è venuto sulla prestazione in forma militare.

Quando la polizia, oltre al martello, ha trovato anche il coltello. Secondo Меньшиковой, questi oggetti hanno bisogno di lei per «autodifesa, da come questo (учасник ATO — ndr)».

Donna anche impegnata nella raccolta di materiale di soccorso per dei ribelli filorussi e inserito nel database del sito di «operatore di pace» come сепаратистка.

Per lungo tempo il suo profilo nel social network «Vkontakte», «abbellito» il simbolismo filo-russo dell’organizzazione terroristica «DNR».

In Ucraina su di lei visualizzata procedimento penale per l’articolo 125 del codice PENALE (premeditato facile il danno).

Ricordiamo, 8 febbraio guardie di frontiera di Kherson squadra di Azov e del mar Nero regionale di controllo GPS Ucraina админгранице con la Crimea arrestato l’ex soldato ucraino, saltando su di un lato gli invasori e diventato servire come parte della MARINA della Federazione Russa.




Сепаратистку, ударившую martello unità ATO nel Fiume, cacciato dalla Crimea. Con 5 anni di divieto di ingresso in Russia 10.02.2017

0
Февраль 10th, 2017 by