Stati UNITI in seno all’OSCE, sono intervenuti in difesa Sushchenko

Ufficiale degli stati UNITI l’OSCE Harry Камиан ha invitato le accuse con l’ucraino, il giornalista del Romanzo Sushchenko, che in Russia è sospettato di spionaggio. Dichiarazione del rappresentante pubblicato sul sito della missione degli Stati Uniti con l’OSCE.

«La russia ha arrestato decine di ucraini sotto vari pretesti infondati. Gli stati Uniti sono profondamente preoccupati, che il giudice può condannare un giornalista del Romanzo Sushchenko a 20 anni di reclusione per false accuse di spionaggio. Chiediamo alla Russia di ritirare le accuse», ha sottolineato.

Камиан ha aggiunto che anche negli stati UNITI seguono il destino condannato in RUSSO ucraini Nicola Карпюка e Stanislao Klich.

«Invitiamo la Russia a riportare entrambi gli uomini in Ucraina», – ha detto il rappresentante degli stati UNITI.

Il corrispondente di «Ukrinform» in Francia Sushchenko è stato arrestato il 30 settembre 2016 a Mosca. Il FSB ha nominato il suo personale dipendente ucraino militare e di intelligence. Contro un cittadino ucraino ha aperto un procedimento penale secondo un articolo di «spionaggio». Si trova in un CARCERE di mosca.

Secondo la versione di FSB, il giornalista ha raccolto informazioni sull’invasione di truppe russe in Ucraina, ha detto il suo avvocato.

20 ottobre Fagin ha detto che l’indagine sul caso Sushchenko è terminato. Si calcola che il giudice in caso Sushchenko inizierà a gennaio 2018. L’avvocato ha detto che Sushchenko intenzione di condannare a 20 anni di reclusione.

Nel mese di maggio 2016 corte a Grozny (Cecenia) ha condannato gli ucraini Stanislao Klich e Nicola Карпюка, che presumibilmente hanno partecipato alla prima guerra Cecena nel 1995 sul lato i ribelli ceceni, alle 20 e 22,5 anni di reclusione, rispettivamente.

L’accusa ha detto che Karpyuk ha guidato una squadra di «Viking», hanno combattuto contro l’esercito russo in Cecenia. Presumibilmente il suo subordinato Клих 22 anni fa personalmente ucciso quattro militari russi, e l’ex primo ministro dell’Ucraina Arsenio Yatsenyuk, che faceva squadra, ha sparato per i russi di Kalashnikov circa 10 volte.

Entrambi ucraini tutte le accuse negano categoricamente. Secondo loro, non sono mai stati in Cecenia e non hanno partecipato al combattimento.




Stati UNITI in seno all’OSCE, sono intervenuti in difesa Sushchenko 24.11.2017

0
Ноябрь 24th, 2017 by