Temendo di «predicato» fine del mondo: Ho pensato che sono colpevoli di quelli che ci ha fornito la prosperità. E si scopre che non c’è! La responsabile di tutti gli intellettuali

Russo romanziere, poeta e drammaturgo Vladimir Voinovich, si è detto sorpreso «profezia» del capo della chiesa ortodossa Russa, il patriarca Kirill sull’imminente fine del mondo. Su questo Voinovich ha scritto sulla sua pagina Facebook.

«Qualcosa che non capisco, da dove il nostro Santo improvvisamente credere e ci informa sull’imminente fine del mondo. Beh, sì, è, naturalmente, più vicino al più Alto si siede, lui, forse, l’abuso di informazioni privilegiate, che il Figlio di Dio, in sella il suo asino, andando per la seconda volta a farci visita con dall’ispettorato generale di quanto successo siamo qui погрязаем i nostri peccati. Abbiamo, недопущенные a queste ordinanze, perplessi: come è la fine del mondo? Tutto il mondo o solo la luce in un solo paese? E per che cosa?» – ha detto Voinovich.

https://www.facebook.com/vla.dimir.7127/posts/965139003626768



Temendo di «predicato» fine del mondo: Ho pensato che sono colpevoli di quelli che ci ha fornito la prosperità. E si scopre che non c’è! La responsabile di tutti gli intellettuali 23.11.2017

0
Ноябрь 23rd, 2017 by