Tesoro degli stati UNITI ha sbloccato il limite per le transazioni con l’FSB, introdotta dopo gli attacchi degli hacker elezioni

Le autorità americane hanno deciso di ammorbidire le sanzioni nei confronti del servizio di sicurezza Federale Russo (FSB), si dice sul sito ufficiale del Ministero delle finanze degli Stati Uniti.

Un portavoce di Trump: non è un ammorbidimento delle sanzioni, e la raffinatezza di alcune eccezioni

In particolare, nel documento, intitolato «la licenza Generale numero 1», osserva che d’ora in poi, per un certo eccezione risolte «tutte le operazioni e le azioni», con la partecipazione di FSB, che in precedenza sono stati vietati i decreti ormai ex presidente degli stati UNITI Barack Obama dal 1 ° aprile 2015 e 28 dicembre 2016.

Modifiche adottate il 2 febbraio 2017, ha firmato performante dovere di direttore dell’ufficio di controllo degli attivi stranieri (Foreing Office of Assets Control // OFAC) Andrea Гацки (Andrea Gacki).

Nel documento, che il permesso «di chiedere, ottenere, utilizzare e pagare per le licenze, i certificati o autorizzazioni rilasciate o registrati servizio di sicurezza federale Russo per l’importazione, la distribuzione o l’utilizzo di prodotti delle tecnologie dell’informazione nella Federazione Russa».

Inoltre, si osserva che il costo totale pagamenti «per tali licenze, certificati o autorizzazioni non deve superare i 5 mila dollari l’anno».

Quando questo tabù rimangono «l’esportazione, la riesportazione e fornitura di qualsiasi tipo di merce, di mezzi tecnici o di fondi disposizioni» in occupato dai russi ucraina di Crimea («Crimea region of Ukraine»).

Ricordiamo, esattamente il 28 dicembre 2016 Obama ha imposto ultimi al suo posto le sanzioni contro la federazione RUSSA. Riguardavano queste limitazioni, tra gli altri (in particolare, insieme con GRU come singola organizzazione generale GRU e gli altri) e FSB, ma anche di attività economica di questa struttura, perché come ha stabilito l’intelligence degli stati UNITI, esattamente GRU e il FSB ha realizzato attacchi per gli stati UNITI durante le ultime elezioni presidenziali. E dopo due giorni — 30 dicembre — Washington ha annunciato l’esclusione di un paese 35 diplomatici russi.

Allo stesso tempo, il 27 gennaio è già un nuovo 2017 il neo eletto capo di stato americano Donald Trump e la sua amministrazione si sono esibiti con escludono a vicenda dichiarazioni sul tema della mitigazione delle sanzioni nei confronti di russo aggressore: prima il consigliere del nuovo presidente Келлиан Conway ha permesso tale possibilità, tuttavia, già dopo poche ore direttamente Trump ha detto che «sulle sanzioni è troppo presto per dirlo».

Un portavoce di Trump: non è un ammorbidimento delle sanzioni, e la raffinatezza di alcune eccezioni

Il portavoce della casa Bianca Sean Spicer giovedì 2 febbraio, ha detto che il Ministero delle finanze degli stati UNITI non ha addolcito le sanzioni nei confronti della Russia.

«Non abbiamo ammorbidire le sanzioni», ha detto ai giornalisti nel corso di un briefing.

«Questa è la normale procedura per il ministero delle Finanze, quando le sanzioni introdotte», — ha aggiunto Spicer.

Il portavoce della casa Bianca ha sottolineato che «questa è una pratica comune per il ministero delle Finanze, quando le sanzioni introdotte: tornare indietro e chiarire alcune eccezioni per diversi settori dell’industria o dei beni e delle attività».

Con questo speaker della camera dei rappresentanti degli stati UNITI, il repubblicano Paul Ryan giovedì si è espresso a favore del mantenimento delle misure restrittive imposte da Washington nei confronti di Mosca.

«Non so quale posizione (segretario di stato degli stati UNITI Rex Тиллерсона — ndr) sarà nei confronti della Russia. Ma ho sempre sostenuto e sostengo per le sanzioni», — cita il suo «Interfax-Ucraina».




Tesoro degli stati UNITI ha sbloccato il limite per le transazioni con l’FSB, introdotta dopo gli attacchi degli hacker elezioni 03.02.2017

0
Февраль 3rd, 2017 by