«Tommy cercato me nella hall e nel bar». Saakashvili ha detto, come hanno cercato di ritardare a kiev hotel

Il leader di «Руху la grafica non forze» Mikhail Saakashvili, ha riferito che il 9 febbraio a kiev hotel hanno cercato di ritardare la gente, armati di fucili. Registrazione il briefing criteri pubblicato in Facebook.

«È andato gente dal basso e mi hanno detto che un gruppo di mitraglieri, che hanno ricaricato distributori automatici nella hall, detto che vanno catturare Saakashvili… ha Tentato di entrare in ascensore e salire al piano di sopra, su quel piano, dove siamo stati con i nostri amici stranieri. La tutela dell’hotel mi ha chiesto di esibire i documenti, i quali non avevano, e poi il loro «spremuto» hotel», ha detto Saakashvili.

A suo parere, era «già энная» un tentativo di cattura. Il politico ritiene, pertanto, che vogliono deportare dall’Ucraina.

Più tardi, ha scritto in Facebook, che il gruppo, che ha cercato di trattenerlo, consisteva in «guardie e forze di sicurezza».

«Tommy cercato me nella hall e nel bar al secondo piano, ma per mezzo minuto prima volta che sono andato, mi hanno portato in un’altra parte della struttura», – ha detto Saakashvili.

https://www.facebook.com/SaakashviliMikheil/posts/1845100482186991



«Tommy cercato me nella hall e nel bar». Saakashvili ha detto, come hanno cercato di ritardare a kiev hotel 10.02.2018

0
Февраль 10th, 2018 by