Trump dubita, che avrebbe dovuto testimoniare спецпрокурору Muller in caso di intervento della federazione RUSSA in elezione

Il presidente americano Donald Trump dubita, che avrebbe dovuto testimoniare al procuratore speciale di Robert Muller nell’ambito di un’inchiesta su un possibile intervento della federazione RUSSA in elezioni presidenziali negli stati UNITI. Su questo il capo della casa Bianca ha dichiarato il 10 gennaio a Washington durante una conferenza stampa congiunta con il primo ministro della Norvegia Эрной cnn, estratti. Il discorso è andata in onda tv CNBC.

«Non c’è stata alcuna collusione tra la campagna Trump e i russi, o Trump e russi. Quando non c’è nessun complotto e nessuno parla di complotto, a qualsiasi livello, sembra che difficilmente stiamo andando ad avere una conversazione (con спецпрокурором. – «GORDON»)», – ha detto il leader americano.

Secondo Trump, le voci di un complotto si spargono «falchi» del partito Democratico, che vogliono giustificare la sconfitta del suo candidato Hillary Clinton.

«Vedremo come si evolverà la situazione», ha aggiunto.

8 gennaio CNBC ha riferito che il team di avvocati di Trump non esclude la possibilità di un suo interrogatorio Muller. Inoltre, secondo il canale è discusso di compromesso, che consente di evitare questo. Dibattito alla casa Bianca su questo tema presumibilmente iniziata alla fine di ottobre 2017, dopo che l’ufficio спецпрокурора ha presentato accuse di cospirazione contro gli stati UNITI l’ex capo della campagna elettorale di Trump Pavimento Манафорту.

Nel mese di ottobre 2016 governo degli stati UNITI ha ufficialmente accusato la Russia in violazione dei server americani partiti, nonché di intervenire nel processo delle elezioni presidenziali nel paese. Al Cremlino queste accuse chiamato «nonsense».

8 novembre repubblicano Trump è stato eletto presidente degli stati UNITI.

10 dicembre CIA degli stati UNITI è giunto alla conclusione che la Russia è intervenuta in elezioni presidenziali con lo scopo di aiutare Trump vincere. In un rapporto pubblicato di intelligence degli stati uniti ha dichiarato che il presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin personalmente ordinato di lanciare una campagna per l’intervento in elezione degli stati UNITI.

17 maggio 2017 indagando su possibili legami tra il governo russo e il quartier generale di Trump il dipartimento di giustizia degli stati UNITI ha affidato Müller.

Trump ha chiamato le accuse contro il quartier generale della più grande «caccia alle streghe» nella storia americana. Ha criticato Muller per ottenere l’accesso a migliaia di lettere che hanno inviato e ricevuto le persone dell’entourage del capo della casa Bianca ancora prima dell’entrata in carica dell’amministrazione presidenziale. Спецпрокурор ha detto che le lettere sono stati ottenuti legalmente.




Trump dubita, che avrebbe dovuto testimoniare спецпрокурору Muller in caso di intervento della federazione RUSSA in elezione 11.01.2018

0
Январь 11th, 2018 by