Turchinov sulla detenzione in Crimea avvocato Курбединова: federazione RUSSA alle prese con «disagio della gente»

Il segretario NSDC Alexander Turchinov ritiene terrore delle autorità russe di detenzione, in Crimea, il difensore dei diritti umani Emil Курбединова.

«Il terrore, il bullismo e la lotta con «scomodi» persone – uno dei principali elementi della politica della federazione RUSSA. Politica occupazionale dello stato, che persegue ogni manifestazione di dissenso. Politica di brutale dittatura», — Turchinov ha scritto sulla sua pagina Facebook.

Secondo lui, la detenzione di un avvocato significa che il suo imputati intenzionalmente vuole privare di protezione, perché Курбединов è un «difensore degli imputati di una serie di processi politici contro i dissidenti in Crimea».

«Il governo russo e i suoi servizi segreti, con l’obiettivo di intimidire il dissenso con l’occupazione della Crimea con aria di sfida violano i fondamentali principi giuridici sanciti nel diritto internazionale e della Costituzione stessa Russia: il diritto alla difesa e il divieto effetto retroattivo responsabilità legale», — ha sottolineato il segretario NSDC.

Come annunciato, il 26 gennaio, le forze di sicurezza si sono presentati come il personale del centro «A» MINISTERO della Crimea, arrestato Курбединова, hanno fatto irruzione nel suo ufficio e per il luogo di residenza, dove è registrata avvocato collegio. I locali del tribunale Курбединова portato sotto scorta, arrestando per 10 giorni.




Turchinov sulla detenzione in Crimea avvocato Курбединова: federazione RUSSA alle prese con «disagio della gente» 01.02.2017

0
Февраль 1st, 2017 by