Tusk ha dichiarato che il governo Polacco è interessato all’adesione all’unione EUROPEA solo per i soldi

Il governo polacco può cercare di portare il paese fuori dall’unione Europea, se smette di essere il destinatario di un finanziamento. In un’intervista rilasciata al Tygodnik Powszechny, che è uscito l ‘ 8 gennaio, ha detto il presidente del consiglio Europeo Donald Tusk.

Secondo Tusk, per il partito di governo della Polonia «Diritto e giustizia» l’adesione all’UE si riduce a «bilancia dei pagamenti», allo stesso tempo, lei trascura altri vantaggi, come ad esempio il mercato comune, l’ordine pubblico, la sicurezza garantita e così via.

Egli ha sottolineato che «il Diritto e la giustizia» può chiedere polacchi, se vogliono essere in UE, per convincerli che l’adesione il paese non ha bisogno.

Anche Tusk ha detto che il governo polacco può ancora evitare le sanzioni dell’unione EUROPEA, se smetterà di cambiamenti nel sistema giudiziario.

La polonia è entrata nell’unione Europea nel 2004.

Il 29 luglio la commissione Europea ha accusato le autorità polacche in attuazione sbilanciato riforma giudiziaria.

Il 20 dicembre la Commissione europea ha proposto al Consiglio dell’UE di introdurre sanzioni contro la Polonia. È stato notato che negli ultimi due anni, il paese ha adottato 13 leggi che hanno permesso l’esecutivo e il legislativo rami del governo di interferire nel lavoro dei tribunali.

Tre ex presidente della Polonia, Lech Walesa, Aleksander Kwasniewski e Bronislaw Komorowski – in una lettera aperta ha dichiarato che la riforma giudiziaria può portare alla dittatura del partito di governo «Diritto e giustizia».

Il presidente Polacco Andrzej Duda 20 dicembre ha firmato un disegno di legge sul consiglio Nazionale giudiziario e la corte Suprema, nonostante le critiche da parte delle strutture europee.




Tusk ha dichiarato che il governo Polacco è interessato all’adesione all’unione EUROPEA solo per i soldi 11.01.2018

0
Январь 11th, 2018 by