Tusk – ucraini: Un nemico non vincere, ma si può fallire da noi stessi

L’ucraina ha fatto molta strada in termini di riforme, ma questo non è sufficiente per la costruzione di uno stato forte, ha detto il presidente del consiglio Europeo Donald Tusk, al vertice UE – Ucraina 13 luglio a Kiev, il corrispondente di «GORDON».

«Abbiamo fatto molta strada. Ma è solo a metà strada», ha detto Tusk. Egli ha aggiunto che una grande vittoria – trasportare un carico di riforma e di non arrendersi, ma c’è un pensiero che ha voluto esprimere «come amico dell’Ucraina». «Oggi vediamo che un nemico non vincere. Siete forti. Ma si può fallire da noi stessi», – ha detto il presidente degli stati uniti.

Secondo lui, l’Ucraina deve mantenere l’unità ed evitare conflitti interni. «Non c’è niente di peggio di disgregazione della comunità. La democrazia è diversi punti di vista e la concorrenza, ma anche la ricerca di un consenso», ha detto Tusk.

Egli ha sottolineato che il compito principale per l’Ucraina – la costruzione di un «moderno del paese, che si prende cura dei suoi cittadini, alle prese con la corruzione e rispetta gli standard più moderni della vita pubblica».

«Se si sarà in grado di superare l’esame, allora niente e nessuno che non vincerà», – ha concluso Tusk.

Il suo discorso al vertice, ha pronunciato in lingua ucraina.

12 luglio gazzetta Ufficiale dell’unione Europea ha emesso una decisione di valutazione ratifica dell’Accordo di associazione tra l’Ucraina e l’UE. La decisione entra in vigore dalla data di adozione. Il presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko, alla vigilia ha sottolineato che nel corso del vertice UE – Ucraina parte coordineranno il modo di garantire la più efficace e rapido il raggiungimento degli obiettivi dell’accordo.

La russia ha annesso la Crimea è illegale dopo il referendum del 16 marzo 2014. L’annessione della penisola alla federazione RUSSA non è riconosciuto l’Ucraina e la maggior parte dei paesi del mondo. Dopo l’annessione della Crimea, nel mese di aprile 2014, nella parte orientale dell’Ucraina è iniziato un conflitto militare, che continua ancora oggi. Combattimenti sono in corso tra le forze Armate dell’Ucraina e filo-russo militanti, che controllano parte delle regioni di Donetsk e Lugano aree.

Il presidente dell’Ucraina Pietro Poroshenko al vertice del 13 luglio, ha espresso la speranza che i vertici dell’Ucraina con l’unione Europea sarà «tenuto a Donetsk e Yalta», ma ha anche sottolineato che per questo ha bisogno di solidarietà Bruxelles con Kiev.




Tusk – ucraini: Un nemico non vincere, ma si può fallire da noi stessi 13.07.2017

0
Июль 13th, 2017 by