Ungheria non sosterrà europea e integrazione euro-atlantica dell’Ucraina senza la cancellazione della legge «Sull’istruzione» – Сийярто

Fino a quando saranno ripristinati i diritti di minoranza ungherese in Ucraina, l’Ungheria non sosterrà europea e integrazione euro-atlantica dell’Ucraina. Lo ha detto oggi, a margine del vertice del partenariato Orientale, il ministro degli esteri Ungherese Peter Сийярто, si dice sul sito ungherese del ministero degli affari esteri e per le relazioni economiche.

«Non possiamo e non sosteniamo queste aspirazioni, perché Kiev ha violato i diritti delle minoranze e palesemente violato l’Accordo di associazione tra l’unione Europea e l’Ucraina, che è entrato in vigore all’inizio di settembre», ha detto.

Il diplomatico ha detto che l’Ucraina dovrebbe abrogare la legge «Sull’istruzione», che presumibilmente violano i diritti dei carpazi ungheresi.

Secondo Сийярто, l’Ucraina deve adempiere ai propri obblighi internazionali.

Osserva che l’Ungheria «è stato uno dei più forti sostenitori degli sforzi di integrazione dell’Ucraina» e pronta a sostenere la sua in futuro, «ma fino a quando questo non è possibile».

5 settembre Verkhovna Rada dell’Ucraina ha adottato in seconda lettura e, in generale, la legge «Sull’istruzione». Il 28 settembre è entrato in vigore.

Il documento introduce i 12 anni di istruzione scolastica e ruolo educativo del difensore civico, ma anche di estendere l’uso della lingua ucraina in formazione.

La preoccupazione per la lingua dell’articolo di legge hanno espresso Ungheria, Moldova, Polonia, Russia, Bulgaria e Grecia.

Il 26 settembre presso il ministero degli esteri Ungherese ha avvertito che saranno bloccare qualsiasi ulteriore avvicinamento dell’Ucraina e l’UE a causa della legge «Sull’istruzione».

9 ottobre Сийярто ha detto a Uzhgorod, che la legge ucraina «Sull’istruzione» viola i principi dell’Accordo di associazione tra l’Ucraina e l’unione Europea. Secondo lui, la legge esclude la possibilità di funzionamento delle scuole ungheresi in Ucraina e toglie il diritto di imparare la lingua per gli studenti delle scuole medie e superiori.

Il presidente dell’Ucraina Poroshenko ha osservato che la riforma dell’istruzione in Ucraina è stato progettato per aiutare le minoranze nazionali.

Il 12 ottobre l’assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa ha adottato una risoluzione in cui ha espresso la sua preoccupazione ucraino iniziativa. Nel documento si sottolinea che la nuova legge comporta una significativa riduzione dei diritti delle minoranze nazionali. La delegazione ucraina, ad eccezione di Mustafa Dzhemilev, ha votato contro.

La legge «Sull’istruzione» inviato per l’esame in commissione di Venezia. Le conclusioni sono previste nel mese di dicembre.




Ungheria non sosterrà europea e integrazione euro-atlantica dell’Ucraina senza la cancellazione della legge «Sull’istruzione» – Сийярто 25.11.2017

0
Ноябрь 25th, 2017 by