Uno dei fondatori di «squadre nazionali», ha detto che i membri dell’organizzazione da soli comprano giacche

I membri di «squadre nazionali» da soli comprano giacche, costo che ammonta a circa 600 uah, ha detto uno dei fondatori dell’organizzazione Yuri Goccia in un’intervista a «la verità Ucraino».

«C’è un uomo che possiede un negozio di «Милитарист», ha il marchio M-TAC. Abbiamo appositamente scelto design «giacca a vento», perché non c’è hardware, meno costi. Questa persona cucito forma non solo per «Azov», ma anche per le forze speciali e alle varie strutture che si trovano sulla parte anteriore. Abbiamo concordato che ci avrai un certo numero di giacche, e noi a poco a poco di riacquisto a prezzo di costo. Quando il corteo arriva un uomo, avvertiamo che deve acquistare un modulo per i loro soldi. Qualcuno una volta pronto, qualcuno si estende per alcuni pagamenti», – ha detto una Goccia.

Egli ha sottolineato che solo ordinato di circa 1000 di questi rivestimenti.

Goccia ha aggiunto che, per il modulo scelto lo stesso design, che utilizza «Azov», ma la gamma di colori è diverso: «per quanto riguarda il fatto che presumibilmente la nostra forma simile alla divisa «Aquila reale», «Azov» la equipaggiamenti dipinge in camo «scheggia». È simile a pezzi di vetro rotto. Camminare in città militare mimetica correttamente. Vi è la prassi – l’utilizzo in mimetica per le vie di bianco, grigio, nero. Cioè abbiamo scelto design «scheggia», ma in un altro colore».

Secondo lui, per l’esistenza di tale organizzazione, come «squadre nazionali», non hanno bisogno di un sacco di fondi.

«Abbiamo una grande struttura di rete in tutta l’Ucraina, centralmente senza salvataggi, infatti, non c’è. Siamo contro un aiuto in contanti – abbiamo bisogno di una forma, il carburante per le macchine e tutto il resto», – ha detto uno dei fondatori.

Il 29 gennaio il partito «caso Nazionale» ha riferito che ha portato ad un giuramento a Kiev, circa 600 partecipanti «squadre nazionali». Secondo il leader del partito Andrea Билецкого, questi attivisti ogni giorno vanno a pattugliare le strade delle città dell’Ucraina e sono alle prese con il traffico di stupefacenti e «alcolica genocidio del popolo ucraino».

Il consigliere del ministro degli interni Ivan Varchenko ha sottolineato il 29 gennaio, che tali organizzazioni devono coordinare le loro attività con i rappresentanti della guardia Nazionale o della polizia Nazionale. Egli ha ricordato che controllare i documenti i cittadini possono solo le forze dell’ordine.

Il 30 gennaio il ministro degli interni Arsen Avakov ha detto che «парамилитарные istruzione, che cercano di posizionarsi per le strade delle città, non sono legittime».

L’avvocato Anna Imbianchino in Facebook ha osservato che impegnarsi nella tutela dell’ordine pubblico, i cittadini possono, attraverso la creazione di gruppi di comunità per la tutela dell’ordine pubblico, e non di organizzazioni pubbliche e «squadre nazionali» – l’organizzazione pubblica.




Uno dei fondatori di «squadre nazionali», ha detto che i membri dell’organizzazione da soli comprano giacche 08.02.2018

0
Февраль 8th, 2018 by