Vadim Rabinovich: C’è una vera lotta alla corruzione non è stata e non c’

La lotta alla corruzione in Ucraina si scontra con un ostacolo in Parlamento, che non concede loro, ha detto il deputato e leader di un partito politico «Per la vita» Vadim Rabinovich, riferisce l’agenzia ”Ucraino”.

«Contestato davanti agli occhi di tutto il paese lo spettacolo, che ha dimostrato che è assolutamente alcuna vera lotta contro la corruzione non era e non è» – ha commentato Rabinowitz voto in parlamento per il controllo di privacy, con deputati del popolo.

Il politico ha detto che non hanno votato solo per la decisione di vice popolare da una fazione del partito Radicale Andrea Лозовому.

«Ho votato per tutte le esigenze Procuratore generale per tutti i contratti deputati, oltre la situazione con il deputato Лозовым. Credo sia stata la pressione politica per l’opposizione frazione di radicali con lo scopo di far votare per assassini leggi sulle pensioni, istruzione, sanità. Ma avete visto: in sala il principio della banda, loro non rispondono. Questa banda rovinando il nostro paese, irriga la sua in una palude di corruzione e di permissivismo. Così non può continuare», dice il politico.

Egli è convinto che ”loro” la maggior parte ha pubblicato indulgenza.

«Oggi siamo tutti con te osservato, come hanno superato tutti i suoi principi per la protezione dal carcere due–tre ladri, che sono sotto gli occhi di tutti la loro spine nei denti, arroganza e cinismo curato non del paese, non della gente, non del mondo, e che, per riempirsi le tasche ancora di più, e poi evitare la responsabilità per il furto. Tutti questi membri inesistente coalizione deriso da tutti noi, dando loro indulgenza plenaria della pena», — ha detto Rabinowitz.

Alla fine di tutti i voti ”i ladri sono rimasti a piede libero”, ha aggiunto il vice del popolo.

«Sono ore di bestemmie agli occhi degli elettori, guadagnare punti, salito alla presidenza, ritratta offeso, si aggrappavano ai ganci in pezzi di carta, e di conseguenza i ladri sono rimasti a piede libero. E ‘ una frase di questo Parlamento, è una frase di questo sistema, di questo governo, che разменяла paese alla corruzione – ha detto -. – Di fronte a tutto questo, facciamo conclusioni e capire: un paese sempre più diviso in coloro che «per la vita», e chi è «contro». Scegliamo il lato «per la vita», andiamo alle urne, сметаем questi ladri, costruendo una forte e ricca del paese, «la Svizzera dell’Est Europa», in cui verranno pensare alle persone, il loro benessere, e non riempirsi le tasche e di soppressione malversatori», – ha concluso Vadim Rabinovich.

Dei sei deputati, di cui il Procuratore generale ha chiesto di privarlo dell’immunità parlamentare, è Lieta 11 luglio ha accettato di responsabilità penale tre: Oles Dovgy («Volontà del popolo”), Maxim Poliakoff («fronte Popolare”) e Boryslav Розенблата (dopo aver effettuato la presentazione della GPU è uscito dal Blocco di Pietro Poroshenko). Ritardare e arrestare il parlamento non ha permesso – la procura ha chiesto di darle una possibilità in materia di Poliakoff e Розенблата.

Due deputati del popolo colleghi hanno rifiutato di negare privacy: Eugenio Дейдея (”fronte Popolare») e Andrea Lozowy (partito Radicale).

13 luglio Verkhovna Rada dell’Ucraina ha dato il consenso per l’azione penale, la detenzione e l’arresto di vice blocco di Opposizione di Mikhail Dobkin, il 15 luglio la corte distrettuale di Grotte di Kiev ha scelto Dobkin, una misura di restrizione in forma di arresto per due mesi con il diritto di uscire sotto cauzione di 50 milioni di uah.




Vadim Rabinovich: C’è una vera lotta alla corruzione non è stata e non c’ 16.07.2017

0
Июль 16th, 2017 by