Ващиковский ha detto che la Polonia ha mostrato «la pazienza di un santo» verso l’Ucraina

Negli ultimi due anni la Polonia ha mostrato «la pazienza di un santo» nei confronti di Kiev. In un’intervista Polska The Times, ha detto il ministro degli esteri Polacco Witold Ващиковский.

Tra i problemi che sono sorti tra la Polonia e l’Ucraina, il ministro, in particolare, ha osservato il divieto da parte ucraina esumazione delle vittime della Seconda guerra mondiale.

Ващиковский ha detto che la Polonia ha mostrato «la pazienza di un santo», ma nel giro di due anni, l’Ucraina non ha risposto alle offerte di Varsavia, quindi a un certo punto «ha dovuto reagire a questo». Allo stesso tempo, secondo il capo del ministero degli esteri della Polonia, lo fanno «molto più morbida rispetto agli altri».

Secondo Ващиковского, Polonia vede alcuni problemi nelle relazioni con l’Ucraina, ma non rivelare loro, poiché il conflitto giocherà in mano ai russi.

Nel mese di ottobre 2016 polacco Dieta e la Verkhovna Rada dell’Ucraina ha adottato una Dichiarazione congiunta di memoria e di solidarietà, che dovrebbe porre fine storiche di lavoro. Nonostante questo, l’questione rimane una fonte di tensione tra i due paesi.

Nell’estate di quest’anno, la parte ucraina ha rifiutato polacca nella ricerca e riesumazione sepolti sul territorio dell’Ucraina polacchi.

2 novembre, il ministro degli affari esteri della Polonia e membro del partito «Diritto e giustizia» di Witold Ващиковский ha detto che la Polonia intende avviare la procedura, che non permette di entrare nel paese ucraini, mostra антипольские punti di vista. Il ministero degli esteri dell’Ucraina su questo ha risposto che in paese non c’è антипольских stati d’animo.

Il 17 novembre a Cracovia passato riunione del comitato di consultazione dei presidenti di Ucraina e Polonia. Al termine dei negoziati, le parti hanno concordato di revocare la moratoria sulla ricerca e эксгумационных lavoro in Ucraina e il loro rinnovo, il vice capo dell’Amministrazione del Presidente dell’Ucraina Konstantin Eliseo e il capo dell’ufficio del presidente Polacco Krzysztof Щерский «hanno convenuto sull’importanza di» continuare il lavoro della commissione intergovernativa bilaterale di salvaguardia e recupero dei beni culturali. L’amministrazione del presidente polacco Andrzej Duda ha dichiarato che accolgono l’abolizione della moratoria in possesso di esumazione dei polacchi in Ucraina.

18 novembre in Polonia non è permesso responsabile segreteria di Stato della commissione interministeriale per gli affari di perpetuare la memoria dei partecipanti operazione anti-terrorismo, le vittime della guerra e della repressione politica Sviatoslav Шеремету, che ha vietato riesumare polacchi tombe in Volinia.

Secondo Eliseev, il linguaggio del conflitto in dialogo con l’Ucraina ha introdotto in Polonia.




Ващиковский ha detto che la Polonia ha mostrato «la pazienza di un santo» verso l’Ucraina 04.12.2017

0
Декабрь 4th, 2017 by