Yavlinsky ha chiesto di Putin a riferire sui media russi in Siria

Il leader del partito «Mela», il candidato alla presidenza della Russia, Grigory Yavlinsky, ha chiesto al presidente della federazione RUSSA Vladimir Putin riferire sui media russi in Siria. Informativa pubblicata sul sito le forze politiche.

Tutti i MEDIA mondiali e numerose fonti sui social network negli ultimi giorni, riferiscono che in Siria sono morte un sacco di cittadini russi che combattono lì, ha detto Yavlinsky.

«Nel frattempo, da parte dei funzionari arrivano commenti contrastanti, dalla negazione di quello che è successo a ciniche affermazioni, che lo stato non si assume alcuna responsabilità per il destino dei cittadini, dipendenti a contratto a società militari private (PMC). Queste dichiarazioni sono particolarmente cinici alla luce del fatto che, in numerosi resoconti dei MEDIA, non non confutate ufficiali, soldati PMC «Wagner» segue la formazione in loco basi delle forze armate della federazione RUSSA, ricevono militari premi al Cremlino e sono essenzialmente giudici demanio militare. Questo nonostante il fatto che mercenario e compagnie militari private in Russia sono proibiti dalla legge», ha dichiarato il politico.

Ha definito inaccettabile la mancanza da parte della leadership Russia riconoscimento o ufficiale di smentita fatto di morte combattono in Siria cittadini russi.

«Le dichiarazioni di innocenza dello stato alle attività delle strutture militari ci ricordano come il potere girato con la responsabilità per la morte di militari russi inviati sulla guerra in Cecenia e Donbass. Appello al presidente Russo Vladimir Putin con l’obbligo di chiarire la situazione. Sono sicuro che questo evento deve essere discussa pubblicamente e apertamente. Se la morte di massa di cittadini russi ha avuto luogo, i funzionari, tra cui il comandante in capo delle forze armate della federazione RUSSA, sono tenuti a dichiarare di questo paese e determinare chi è responsabile di questo», ha scritto Yavlinsky.

Ha chiesto di spiegare perché i cittadini russi prendono parte a terra operazioni militari in Siria, nonostante le dichiarazioni del presidente e del ministro della difesa sul ritiro russi formazioni di questo paese, e che la guerra civile in Siria si è conclusa. Yavlinsky ha aggiunto che il requisito della cessazione di intervento militare russo nella guerra civile in Siria supportano milioni di cittadini russi.

«Quindi, in connessione con l’entrata di informazioni, è necessaria una relazione pubblica di Vladimir Putin sulle azioni militari russi in Siria attualmente, circa il numero delle vittime dei cittadini russi, non importa in quale formale status portavano il servizio. Credo che anche il necessario rapporto pubblico e sul rapporto con gli stati UNITI, poiché aumenta la minaccia accidentale o intenzionale diretto conflitto militare tra Russia e stati UNITI», ha detto il leader della «Mela».

8 febbraio 2018 è a conoscenza di attacco aereo della coalizione in Siria, le cui vittime sono diventati circa 100 soldati dell’esercito alleato del presidente Siriano Assad.

Fonti CBS il Pentagono ha riferito che in Siria sono stati uccisi «mercenari russi». Il gruppo di ricerca Conflict Intelligence Team (CIT) ritiene che si tratta di unità PMC «Wagner», che agisce su di giacimenti minerari nella valle dell’Eufrate.

L’ex «ministro della difesa» organizzazione terroristica «DNR» Igor Гиркин (Tiratori) ha detto che i messaggi di perdite in Siria continua evoluzione nella direzione di aumentare.

«In questo momento è esattamente chiaro che morti e feriti – realmente centinaia. Diverse centinaia. Per il resto – voci discordanti. Ma l’ultima cifra («non definitiva», come hanno riferito) in generale sembra «proibitivo». Presumibilmente – fino a 600 (644, per la precisione, – e questo è solo morti)», – ha sottolineato ha detto.

Il ministro della difesa degli stati UNITI James Мэттис ha detto che la russia dell’esercito raggruppamento ha affermato, se i cittadini della Russia non c’è collisione.

«Come sapete, ci impegniamo a non mettere in pericolo i russi», ha sottolineato il ministro.




Yavlinsky ha chiesto di Putin a riferire sui media russi in Siria 13.02.2018

0
Февраль 13th, 2018 by